Top & Flop – Inter-Napoli, il migliore ed il peggiore azzurro in campo

Napoli juventus

I Top & Flop di Inter-Napoli

Primo Tempo

Il Napoli inizia una gara molto attenta, con l’Inter che nei primi minuti porta a portare pressione alla difesa azzurra. Koulibaly e Manolas lasciano poco spazi agli attaccanti avversari, tenendo lontani i pericoli. Occasione per Zielinski che dal limite raccoglie un rimpallo, destro potente di poco a lato. Gli azzurri con il passare del tempo mettono in difficoltà l’Inter con un buon palleggio, Lozano sul suo lato di competenza a tratti sembra imprendibile. Il primo termina sul risultato di 0-0, con un Napoli in pieno controllo del match. Brutto infortunio per Mertens, che lascia il campo.

Secondo tempo

La ripresa inizia con un Napoli che oltre al palleggio sfiora in più circostanza il goal, l’Inter resiste. Insigne di tacco va vicino al vantaggio, ma Handanovic è super. Poi al minuto numero 70 l’episodio che cambia il match, Ospina atterra Darmian in area. Rigore. Subito dopo, l’arbitro Massa espelle anche Insigne per un presunto insulto. Lukaku trasforma il rigore, è vantaggio Inter. Il Napoli anche in 10 non demorde, con Politano che a botta sicura trova ancora Handanovic che salva il risultato. Grande occasione nel finale, con Petagna che colpisce il palo.

Top – Lozano

Il Chucky si conferma nuovamente il migliore in campo, confermando quanto di buono ci sta facendo vedere questa stagione. Il messicano nella sua zona di competenza è devastante, costringendo i suoi avversari sistematicamente al fallo.

Flop – insigne

Il capitano azzurro macchia la sua gara con un rosso, scaturito dalla rabbia per un rigore a sfavore. Costringe i suoi all’assalto finale a giocarsela in 10, compromettendo la possibile rimonta.

Elio Di Napoli

PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI CLICCA QUI

Ziliani, altra frecciata alla Juventus dopo la sfida contro l’Atalanta

Juventus-Atalanta, rigore generoso per i bianconeri ma CR7 lo sbaglia

CONTENUTI EXTRA FIRST RADIO WEB

Raimondo Todaro e Sara Arfaoui: “Con lei sono sereno”