Pubblicato il: 8 Aprile 2021 alle 8:27 am

TOP&FLOP – Juventus-Napoli: il migliore ed il peggiore azzurro in campo

Napoli

Il recupero del match del 4 ottobre sorride ai bianconeri, che si portano a +2 dal Napoli

Primo tempo

La Juve parte forte e sfiora il gol al secondo minuto, cross dalla destra di Danilo per CR7 che davanti alla porta non impatta bene e il pallone finisce clamorosamente fuori. Subito dopo arriva la risposta del Napoli con Zielinski, al 3′ minuto il polacco riceva palla da Di Lorenzo e da dentro l’area, da buona posizione, calcia alto sopra la traversa, buona occasione ma sprecata malissimo. Al minuto 9 Juve ancora pericolosa, cross a mezza altezza di Alex Sandro respinto da Koulibaly. Chiesa si avventa sul pallone e calcia a botta sicura da dentro l’area, decisivo l’intervento di Rrahmani che respinge.

Il gol che apre la partita non si fa attendere e al 13′ la Juventus si porta avanti, Chiesa salta di netto Insigne e Hysaj, fa partire un cross basso perfetto che Ronaldo (lasciato colpevolmente solo in area di rigore) deve solo appoggiare in rete, 1-0 per i padroni di casa. La risposta del Napoli arriva tre minuti dopo, Fabian Ruiz prova la conclusione da fuori area, ma da buona posizione spara alto sopra la traversa.

Al 22′ Koulibaly viene ammonito per intervento duro su Bentancur.  Al 34′ la Juventus vede negarsi un calcio di rigore lampante, Chiesa, servito da Danilo sulla linea di fondo, viene colpito in maniera dura e scomposta in area da Lozano dopo aver rimesso in mezzo il pallone. Il laterale bianconero rimane a terra dolorante, male qui Mariani che non fischia il penalty, peggio forse il var che non richiama la sua attenzione.

Juve ancora pericolosa al 38′, Cuadrado si porta al limite e salta Demme, entra in area e calcia forte con il destro, conclusione centrale parata in due tempi da Meret. Al 40′ si rifà vivo il Napoli, Insigne da fuori cerca l’incrocio dei pali opposto dalla destra, conclusione alta di poco ma Buffon sembrava essere in traiettoria. Nell’azione successiva Chiesa viene servito in area da Morata e prova il tiro a giro, palla alta.

In chiusura di primo tempo il Napoli recrimina per un fallo in area non visto da Mariani, Zielinski viene atterrato da Alex Sandro che lo colpisce alla gamba, il tocco è evidente, il rigore pure, ma continua la serata no del direttore di gara e  degli addetti al Var che anche in questo caso non intervengono.

Secondo tempo

Nella ripresa scende in campo un altro Napoli, più aggressivo e propositivo, al 48′ Insigne apre sulla destra e trova Di Lorenzo che entra in area e fa partire il destro incrociato, respinge un attento Buffon, Demme si avventa sulla respinta ma calcia alto. I bianconeri rispondono al 50′, cross di Cuadrado per Chiesa che solo in area azzurra non trova la porta di testa. Ancora Juve al 53′, contropiede orchestrato da Ronaldo e Morata, viene servito Cuadrado che calcia con il destro, ma la sua conclusione finisce sul fondo non di molto. Al 54′ viene ammonito Alex Sandro per fallo su Politano.

Gli uomini di Gattuso si rifanno vedere al 56′, gran controllo in area di Osimhen (entrato al posto di Demme) a liberarsi di Chiellini, trova la conclusione ma il tiro viene deviato in corner da Alex Sandro, c’è poi un lungo check del Var per un presunto tocco di mano. Buffon salva ancora la Juventus al 59′, Insigne entra in area, salta De Ligt e fa partire il mancino, altra parata del portiere classe 78.  Sulla ripartenza dal coroner la Juve sfiora il 2-0 con Chiesa, Morata trova in area il compagno che calcia in porta, ma Meret in uscita si oppone alla grande. L’azione viene poi vanificata dall’offside del bianconero.

Il Napoli bussa ancora alla porta di Buffon e lo fa al 71′ con Fabian che, da fuori area, fa partire un tiro potente ma non molto angolato, bravo ancora una volta il portiere a respingere. Il gol che decide la gara arriva al 74′, il subentrato Dybala viene servito in area da Bentancur e piazza il mancino, palla che si infila all’angolino alla destra di Meret. 2-0 Juve. Al minuto 81 viene ammonito Rrahmani per fallo da dietro ai danni di Dybala. Gli azzurri trovano il gol della bandiera al 90′ su calcio di rigore. Chiellini travolge Osimhen, Mariani assegna il penalty e Insigne trasforma dal dischetto spiazzando Buffon, 2-1. La gara termina con il Napoli in attacco, Al 92′ Osimhen prova il tiro ma trova la deviazione in corner di De Ligt. Nulla da fare sul corner e triplice fischio.

Top – Giovanni Di Lorenzo

Continua il suo grande momento, regala i tre punti ai suoi con il gol contro il Crotone e per poco non si ripete anche stasera, ma sulla sua strada si è trovato un (apparentemente immortale) Buffon. Grande intensità, tanta corsa e bene in entrambe le fasi, il migliore in campo è lui.

Flop – Hirving Lozano

Serata no per il messicano, non riesce a saltare l’uomo e non trova il modo di essere pericoloso, gli uomini di Pirlo non lo hanno fatto respirare, è vero, ma da lui ci si aspetta di più. Al 34′, fa un’entrata killer su Chiesa, che non causa il rigore solo per demeriti del direttore di gara e degli addetti al var. Il peggiore in campo stasera è lui.

Alessandro Santacroce

 

PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI CLICCA QUI

Juventus-Napoli 2-1, la sfida Champions va ai bianconeri

Sgarbi: “Da ragazzo seguivo la Juve per, Sivori. Pirlo ha faccia caravaggesca napoletana, perfetto per Napoli”

CONTENUTI EXTRA FIRST RADIO WEB

La tentazione di Biden, boicottare i Giochi di Pechino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *