TOP&FLOP – Napoli-Lazio: il migliore ed il peggiore azzurro in campo

Napoli
   

Gli azzurri schiantano i biancocelesti con una manita nel big match del Maradona, portandosi a soli due punti dalla Juventus

Primo Tempo

La gara si apre con un episodio che farà discutere: la Lazio recrimina per un rigore causato da un presunto fallo di Hysaj su Lazzari in contropiede, l’arbitro va al Var ma fischia il penalty per gli azzurri, causato da una tacchettata di Milinkovic-Savic sul volto di Manolas. Insigne si presenta sul dischetto e realizza spiazzando Reina, 1-0 Napoli. Gli azzurri raddoppiano al 12′, gran lancio di Insigne a trovare Mertens, il belga scarica su Politano che entra in area e calcia forte sul primo palo battendo Reina, 2-0 Napoli.

La reazione della Lazio arriva al 19′, azione insistita di Milinkovic-Savic in area, il pallone arriva a Correa che calcia, Meret è battuto, ma il destro del Tucu si stampa sulla parte interna del palo. Gli ospiti si rendono ancora pericolosi al 32′ con Immobile che ci prova da fuori area, conclusione strozzata che finisce sul fondo. In chiusura di primo tempo la Lazio parte in contropiede, Luis Alberto si porta fino all’area piccola ma il Napoli si salva e sventa il pericolo.

Secondo tempo

La seconda frazione di gara si apre con l’ammonizione per Ciro Immobile per un intervento duro su Manolas. Al 52′ i biancocelesti sfiorano il gol con Milinkovic-Savic, che viene pescato da Radu, Meret para in uscita. Sull’immediata ripartenza arriva il 3-0 del Napoli, Hysaj serve Insigne che salta Leiva, e fa partire un pallonetto a giro che si insacca alle spalle di Reina. Quattro minuti dopo arriva la sostituzione per gli ospiti, dentro Cataldi, fuori Leiva. Il Napoli alza la pressione e al 64′ la Lazio compie una doppia sostituzione, fuori Luis Alberto e Fares, dentro Pereira e Lulic.

Gli azzurri calano il poker al 65′ con Dries Mertens, il belga riceve palla da Zielinski e dal limite dell’area fa partire una botta di prima intenzione che si insacca sotto la traversa. “Ciro” eguaglia il record di gol segnati con la maglia azzurra in Serie A, raggiungendo Antonio Vojac.  Gli uomini di Farris trovano la rete al 70′, Pereira recupera palla e pesca in profondità Immobile, che con il destro a giro batte Meret.

Al 71′ c’è un triplo cambio per il Napoli, escono Mertens, Politano e Manolas, entrano Osimhen, Lozano e Rrahmani. Al 73′ DI Lorenzo viene ammonito per un fallo al limite dell’area su Immobile, Milinkovic-Savic batte la punizione e al 74′ trova il gol, palla quasi sotto l’incrocio, con Meret la tocca ma non riesce ad evitare la rete. Il Napoli chiude definitivamente i giochi al minuto 80, la Lazio è scoperta, Lozano serve al centro dell’area Osimhen che spara un destro fortissimo sul primo palo e batte Reina, manita Napoli e partita che termina con il risultato di 5-2 per Gattuso e i suoi.

 

Top – Lorenzo Insigne

Con la doppietta di stasera Lorenzo il Magnifico si porta a quota 17 gol. Il primo è su rigore ed apre il match, il secondo è un capolavoro di destro a giro, che batte Reina e si insacca a ridosso del palo lontano. Suo anche il lancio per Mertens che serve Politano per il 2-0. Il migliore in campo è lui.

Flop – nessuno

Nella partita di stasera non spiccano prestazioni negative, giocatori che magari non brillavano da qualche tempo, come Bakayoko, hanno disputato invece una buona prestazione.

Alessandro Santacroce

 

PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI CLICCA QUI

Napoli, i precedenti con la Lazio: biancocelesti non vincono in trasferta da sei anni

Napoli-Lazio, Farris: “Azzurri più concreti di noi sotto porta, rigore Manolas? Ai miei tempi era fallo del difensore”

CONTENUTI EXTRA FIRST RADIO WEB

Scuola: pm Roma indaga per attacco hacker ad Axios

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *