Top&Flop – Napoli-Verona: il migliore ed il peggiore azzurro in campo

Napoli
   

Un Napoli deludente non va oltre il pareggio contro il Verona, fallendo l’obbiettivo Champions League all’ultima giornata

Primo tempo

La partita si apre a ritmi molto bassi, gli azzurri tengono il pallino del gioco, ma il Verona non lascia spazi. La prima conclusione arriva al 12′ con Insigne che viene servito da Lozano e calcia di prima dal limite dell’area, pallone alto sopra la traversa. Al 20′ Lozano entra malissimo su Ilic e viene ammonito. Bisogna aspettare il 30′ per vedere un altro tiro, e questo arriva dal Verona. Faraoni ci prova da fuori area con il destro ma Meret para con facilità.

Gli azzurri rispondono al 33′ e sfiorano il gol con Insigne. Il capitano riceva palla da Lozano, si libera di due avversari e calcia col sinistro a giro, palla fuori di un soffio con Pandur immobile. Verona ancora pericoloso al 35′ con Di Marco, che sfonda per vie centrali e calcia di sinistro, palla a lato. Al 41′ Juric è costretto a compiere la prima sostituzione della gara. Esce Dawidowicz per un problema fisico ed entra Udogie. L’ultimo sussulto della prima metà di gara arriva al 42′. Lozano entra in area, resite alla carica del difensore e calcia forte sul primo palo, palla alta sopra la traversa.

Secondo tempo

La seconda metà di gara inizia sulla falsa riga della prima e a rendersi subito pericolosi sono i veneti. Al 50′ Di Marco si invola sulla sinistra ed entra in area, tutto solo va alla conclusione con il sinistro ma Meret è bravissimo a dirgli di no e respinge in tuffo. Gli azzurri trovano la rete del momentaneo vantaggio al 61′, azione confusa in area di rigore da calcio d’angolo, il pallone carambola verso Rrahmani che buca Pandur e non esulta, 1-0 Napoli.

Pochi minuti dopo finisce la gara di Lozano che lascia il campo in favore di  Politano. La rete che spegne le speranze europee del Napoli arriva al 69′, lancio lungo del Verona, Hysaj buca clamorosamente l’intervento e si lascia infilare da Faraoni che a tu per tu Meret non sbaglia ed insacca con il destro, 1-1. Al 74′, da calcio d’angolo, Bakayoko si ritrova il pallone all’altezza del dischetto del rigore e calcia a botta sicura, la sua conclusione ma trova l’opposizione di Faraoni che salva sulla linea.

Gli uomini di Gattuso ci provano fino all’ultimo e trovano la conclusione con Politano. L’esterno porta palla e si accentra, arriva al limite dell’area e calcia rasoterra con il mancino, Berardi para con facilità. Dopo 4 minuti di recupero arriva il triplice fischio, azzurri clamorosamente fuori dalla Champions League.

Top – Amir Rrahmani

E’ difficile trovare una prestazione sufficiente nel Napoli di stasera, ma se c’è qualcuno che non si è mai arreso questo è Amir Rrahmani, sempre attento in difesa e deciso negli interventi. Segna anche il gol del momentaneo vantaggio. Il migliore in campo è lui.

Flop – Lorenzo Insigne

Le prestazioni non all’altezza sono state tante, ma su tutte spicca quella del capitano. Nervoso, prova giocate confuse e commette tantissimi errori, irriconoscibile. Si rende pericoloso soltanto in un’occasione. Il peggiore in campo è lui.

 

Alessandro Santacroce

PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI CLICCA QUI

Moggi mercato panchine: “Gattuso ha accettato la Lazio: ADL, regala Allegri ai tifosi con la Champions”

Napoli-Verona 1-1, finisce una stagione stracolma di rimpianti

CONTENUTI EXTRA FIRST RADIO WEB

Si ferma la colata di lava del vulcano Nyiragongo, in Cong

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *