Zazzaroni: “Per fortuna c’è Ancelotti a gestire la situazione”

zazzaroni

Ritiro Napoli – Il direttore de Il Corriere dello Sport Ivan Zazzaroni ha pubblicato un editoriale sulle ultime in casa Napoli.

In merito alla situazione intorno al ritiro del Napoli, Zazzaroni vede chiaramente un malessere della squadra:

“Ribellandosi alla decisione del presidente la squadra ha denunciato apertamente un malessere. E lo è altrettanto che il Napoli a questo punto deve aiutare tecnico e direttore sportivo. In che modo? Disinnescando, ad esempio, le spinosissime questioni contrattuali che stanno destabilizzando lo spogliatoio. Ci sono giocatori che devono rinnovare (Mertens, Callejòn, Milik, Maksimovic, Zielinski), altri che attendono l’adeguamento (Allan) e altri ancora che pochi mesi fa erano stati sedotti da mega offerte mai pervenute (Koulibaly e Insigne). È una sorta di contrappasso: De Laurentiis fu il primo a parlare del fatturato, il primo a realizzare – in sua difesa – una sorta di classifica europea del calcio-business, non per dirsi felice di occuparne una posizione di rilievo ma per sottolineare certi riflessi della finanza sul gioco; la realistica identificazione di un fenomeno estraneo a tecnica e tattica e sentimento gli si è ritorta contro perché certi sostenitori e calciatori dal pensiero debole l’hanno buttata sui soldi. Come dire, “in vacca”. Ecco perché l’inatteso ma spiegabile dissidio deve diventare il momento di un importante cambiamento, l’occasione perché ciascuno si assuma le proprie responsabilità. Magari con un sorriso in meno, una dichiarazione d’amore in meno, ma un’attenzione moltiplicata per mille al lavoro e al risultato. Forse non ci si aspettava che tutto questo toccasse a Ancelotti. Ma per fortuna che Carlo c’è”.

PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI CLICCA QUI

Ulivieri: “Interverremo a tutela di Ancelotti se verrà toccato il suo diritto di allenatore”

ULTIMA ORA SKY: Napoli in ritiro!

Ti potrebbe interessare anche:

Terremoto in Abruzzo, sindaca di Balsorano dispose la chiusura scuole

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *