Associazione Italiana Calciatori: “Caso Napoli? Giusto disertare se il ritiro è punitivo.”

 
 
   

A Radio Marte, durante la trasmissione radiofonica “Si Gonfia la Rete” di Raffaele Auriemma, è intervenuto il vice presidente dell’AIC, Umberto Calcagno.

 

“Al momento non ci sono azione formali legali o contenziosi in corso. Se i provvedimenti De Laurentiis si limiteranno al 5% dello stipendio mensile di un calciatore allora loro stessi potranno presentare un ricorso ma non è detto che i calciatori faranno ricorso.
In caso contrario, la procedura non è più in autotutela da parte della società ma deve essere presentato un ricorso nei confronti del calciatore che ha intenzione di punire e questa dovrà essere vagliata da un collegio arbitrale.

L’ACI si inserisce nel procedimento ma devono essere loro a contattare noi. Finora non siamo stati interpellati.

Non si può parlare di sanzione quando si parla di ritiro. Il ritiro non è una sanzione, questa è prevista da un accordo collettivo.
Quando si parla di ritiro si parla di un qualcosa di propedeutico ad un incontro che verrà, serve a compattare la squadra, è un momento aggregativo. Il ritiro per sua naturalezza non è punitivo. Un ritiro non ha una durata specifica per essere considerato una sanzione, bisognerebbe entrare nei dettagli e capire cosa sia successo nel dettaglio. La commissione dovrà giudicare se il ritiro era necessario ai fini della preparazione di una partita oppure era da considerarsi qualcosa di punitivo o sanzionatorio.

Se si tratta di un ritiro punitivo hanno fatto bene a disertare ma in caso contrario no, hanno sbagliato. Bisognerebbe entrare nel merito e capire quali siano le reali cause che hanno spinto i giocatori a disertare e tornare a casa”.

 

PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI CLICCA QUI

Radio Kiss Kiss – Contestazione al San Paolo, Formisano al telefono racconta gli avvenimenti a Edo De Laurentiis

FOTO – San Paolo contestazione ultrà, arrabbiati gridano: “Giocatori mercenari…”, espongono striscione “Rispetto “

Il Roma: rapporto ai minimi termini De Laurentiis-Ancelotti. Ecco quando potrebbe esserci l’addio

Napoli, Insigne potrebbe perdere la fascia di capitano

Il Corriere della Sera racconta un particolare shock che riguarda Edo De Laurentiis

Calciomercato Napoli, Spalletti il primo nome per il dopo Ancelotti

Iscriviti al canale Telegram di ForzAzzurri

   
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *