Agenti sul piede di guerra, giocatori di Serie A a rischio sciopero

Serie A sciopero
   

Calciatori di Serie A a rischio sciopero? Quello di stamane è uno scenario del tutto inaspettato: il Decreto Crescita riduce sensibilmente la tassazione dei calciatori stranieri.

Il direttore del Corriere dello Sport pone l’attenzione su una soluzione estrema: l’AssoAgenti qualora nella prossima legge di bilancio, prevista la prossima settimana al Senato, non dovesse essere rimosso il Decreto Crescita – che riduce percettibilmente la tassazione dei calciatori stranieri futuri -, avrebbe in mente un piano del tutto inaspettato.

“A parità di valori tecnici, e sicuramente per pagare meno tasse, i nostri dirigenti prediligono la capitalizzazione all’estero, ovvero investire su giocatori stranieri piuttosto che quelli italiani, col discorso ‘valorizzazione dei giovani’ che perde del tutto senso. Sembrerebbe proprio che qualche dirigente italiano avrebbe chiesto, all’amico politico di turno, di non rimuovere questo Decreto, tanto da scaturire una forte reazione da parte dell’AssoAgenti, che sul piede di guerra sarà pronto a chiedere all’AIC lo sciopero dei calciatori. I giocatori italiani avrebbero tutto il diritto di interrompere il campionato per discriminazione fiscale“.

PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI CLICCA QUI

Alvino spegne le polemiche: “Mario Rui? Deve scontare ancora la squalifica”

Mladenović in conferenza: “Non temo il Napoli, sarà difficile ma proveremo a vincere”

CONTENUTI EXTRA FIRST RADIO WEB

Oroscopo del giorno 04 Novembre 2021 a cura di Artemis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *