Allegri e Inzaghi a rischio, giornata cruciale per i due tecnici

Allegri e Inzaghi

Allegri e Inzaghi si giocano il futuro contro Bologna e Roma

Giornata di Serie A fondamentale quella che ci aspetta, soprattutto per Juve e Inter. Allegri e Inzaghi sembrano aver finito i jolly e un cattivo risultato potrebbe portare a dei clamorosi colpi di scena

Siamo già al tutto in una notte, per Allegri e Inzaghi. Partiti con il favore dei pronostici dopo il mercato importante della Juve e il ritorno di Lukaku per l’Inter, i due tecnici sono costretti ad inseguire dopo un inizio stagione disastroso. Ancor più che i risultati, la preoccupazione nasce da prestazioni al limite dell’imbarazzo, specialmente nella giornata che ha preceduto la sosta con i bianconeri irrisi dal Monza e i nerazzurri sovrastati dalla splendida Udinese di Sottil.

Allegri e Inzaghi, ufficialmente godono di totale fiducia da parte delle due società ma non possono dormire sogni tranquilli. La fronda anti Max, capitanata da Pavel Nedved, accoglie nuovi membri praticamente ogni giorno e anche Andrea Agnelli, unico a dare ancora pieno sostegno al tecnico, potrebbe essere costretto ad alzare bandiera bianca e dare il benservito all’allenatore. Se da un lato le assenze possono essere una giustificazione, dall’altra è innegabile che la Juventus sia la peggior squadra del campionato in termini di qualità delle prestazioni

Il caso Vlahovic è emblematico. Talento puro, capace di costruirsi letteralmente i gol da solo, costretto a giocare una decina di palloni a partita. Le bizze e gli infortuni di Pogba e Di Maria erano preventivabili, così come il recupero lungo di Chiesa ma il tecnico non ha fatto nulla per porre rimedio a questi problemi.

Se Allegri piange, Inzaghi di certo non può ridere. Attenuanti anche qui ma l’Inter di questo inizio stagione è fragile come un bicchiere di cristallo. Difesa ballerina, centrocampo nervoso e inconcludente con il povero Lautaro, lasciato solo a dannarsi l’anima per 90 minuti senza aiuti.

Lukaku ad oggi non pervenuto per infortunio, così come Gosens relegato nel ruolo di riserva di Darmian e Dimarco. Quello che preoccupa maggiormente i tifosi e la società è il rendimento della difesa con un De Vrij irriconoscibile e uno Skriniar lontanissimo dai suoi standard abituali.

Non rischia tanto quanto Allegri ma anche Inzaghi vede la sua panchina traballante. Un risultato negativo contro la Roma di Mourinho, potrebbe portare ad un ribaltone in casa Inter.

Fonte foto in copertina Flickr.com

Mario Porcaro