Pubblicato il: 20 Novembre 2019 alle 9:39 pm

Angelo Pisani ed Erich Grimaldi, avvocati, rassicurano i tifosi del Napoli

Angelo Pisani
Loading...

Angelo Pisani

Bufera VAR, scatta l’azione legale degli avvocati Angelo Pisani ed Erich Grimaldi

I tifosi del Napoli, secondo IL MATTINO, si stanno mobilitando per tutelare i sostenitori azzurri e gli scommettitori convinti dell’errore arbitrale denunciato dallo stesso Rizzoli.

A sostegno dei tifosi gli avvocati Angelo Pisani ed Erich Grimaldi che ritengono valido il capo d’accusa verso Rizzoli, avendo egli riconosciuto l’errore e quindi capro espiatorio per il risarcimento ai tifosi almeno di un rimborso dei danni. Se così fosse parliamo di centinaia di milioni di euro.

Nella nota si legge che:

Un comportamento omissivo del Napoli per non inimicarsi il Palazzo. I tifosi e soprattutto gli scommettitori, ancora più adirati dopo l’affermazione di Rizzoli, stanno conferendo incarichi onde studiare ogni possibilità e valutare azioni risarcitorie in danno di Giacomelli e dell’associazione italiana arbitri, nonché per la inspiegabile omissione della Società Sportiva Calcio Napoli a fronte di una violazione così palese e dannosa per la squadra e per i tifosi”.

Durante un’intervista rilasciata ai microfoni di Sky Sport, l’ex arbitro Rizzoli specifica inoltre che:

L’intervento di Ancelotti è stato convinto, come normale per un tecnico del suo prestigio. Interventi servono per migliorare. Errore su Llorente? Andava interrotto certamente il gioco, avendo ravvisato con l’assistente un fallo di Llorente con un braccio sul viso del difensore”.

Rizzoli ha aggiunto inoltre che:

Non era opportuno dare vantaggio all’Atalanta in quella zona. L’arbitro ha dato il vantaggio ed è un errore, il VAR ha verificato poi quanto visto in campo e da regolamento quando tocca il viso con eccessiva forza può essere giallo o rosso. Dal campo poteva essere visto diversamente, ma andava fermato il gioco“.

PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI CLICCA QUI

Iscriviti al canale Telegram di ForzAzzurri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *