Dove giocherà Lozano? ‘El Chucky’ chiede spazio, cambiano le gerarchie nel Napoli

 
 
lozano
   

Sulle pagine de Il Roma parte un quesito che ha accarezzato sia i tifosi che gli addetti ai lavori. Dove giocherà Lozano?

Dove giocherà Lozano è un interrogativo al quale Carlo Ancelotti sarà chiamato a rispondere a breve. L’attaccante messicano ha già dimostrato di meritare minuti e spazio in questo Napoli, ma dove?

Esordio con  gol

“Le vecchie abitudini non tramontano, tendono a consolidarsi, così Hirving Lozano s’è ripetuto anche col Napoli all’alba della sua avventura più importante. Il messicano si era presentato con l’etichetta del “puntuale all’esordio”, ovvero in grado di bagnare con gol ogni sua prima volta. Lo ha fatto anche in Italia, ha scelto la partita perfetta per esaltarsi, peccato che il suo sigillo, quello del 3-2, sia stato vano, non avendo permesso al Napoli di ottenere neppure un punto. Ma la vittoria della Juve non macchia il suo debutto, un tempo (il secondo) da protagonista, durante il quale è stato possibile conoscere Lozano, scoprendo pregi e caratteristiche di cui il Napoli aveva bisogno.”

“Lozano segna alla prima, lo aveva già fatto col Pachuca e col Psv, s’è ripetuto col Napoli e lo aveva sognato al suo arrivo. In conferenza stampa raccontò di sentirsi bene, era pronto per la Juve e sperava di segnare subito. Ci è riuscito grazie ad un taglio sul primo palo da centravanti navigato. Puntualissimo, Lozano, un cecchino anche in Nazionale. Lo raccontano le statistiche: non esiste esordio senza gol, per El Chucky, una speciale dote, molto più di una semplice coincidenza. Pungere subito, in ogni campionato, contro qualsiasi avversario, vuol dire essere predisposto ad una grande carriera, significa non aver paura delle novità.”

Nuove gerarchie

Il suo arrivo, oltre a quello di Llorente, permetterà ad Ancelotti di avere un ventaglio d’opzioni a sua disposizione ricco e variegato. C’è la torre come lo spagnolo, Milik sarà il centravanti, poi alle loro spalle si muoveranno e si alterneranno diversi “piccoletti” pronti a diventar giganti. Lozano potrà giocare al posto di Callejon, di Insigne e anche di Mertens. Ha un grande pregio, la duttilità, dato che all’inizio della sua carriera partiva da sinistra ma al Psv, soprattutto nell’ultima stagione, ha giocato prevalentemente a destra. Con diversi compiti da rispettare: creare superiorità numerica e attaccare l’area di rigore in cerca del gol. Come sabato con la Juventus. Una rete speciale, appena la prima, in attesa delle prossime. Con l’auspicio che possano essere anche decisive.”

PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI CLICCA QUI

Ultima ora:

 

Enrico Fedele tuona: “Lasciatemi sfogare, sono arrabbiatissimo e non per l’autogol. Questa Juve non supererebbe i quarti di Champions”

Il Roma stuzzica Ancelotti – “4-2-3-1 provato in ritiro e poi la riprendi col 4-4-2”

 

Icardi express, ultima fermata a Parigi

Il Mattino – Napoli stop alla cessione di Hysaj, non è scelta economica: il retroscena

La griglia di Mauro: “O Inter, o sarà nono scudetto Juve. Napoli lontanissimo…”

Icardi, Wanda a Tiki Taka: “Un paio di squadre su Mauro, Napoli? La speranza…”

Sky Sport: “Il Torino proverà fino alla fine per Verdi, ecco la posizione di Ancelotti”

Napoli, incroci Champions League-campionato: il calendario con tutte le sfide fino a Natale

Iscriviti al canale Telegram di ForzAzzurri

   
 
Mario Scala

About Mario Scala

Sono nato a San Giorgio a Cremano(NA) il 19/11/1983. Ho frequentato l'ITIS Alessandro Volta e nel 2002 diventato perito informatico. Nel 2006 ho conseguito la laurea breve in "Scienze organizzative e gestionali ad indirizzo marittimo e navale". Risiedo attualmente in provincia di Massa Carrara. Fino a che avrò 36°C in corpo FORZA NAPOLI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *