Pubblicato il: 21 Luglio 2020 alle 11:16 pm

L’AVVERSARIO – Il Parma di Roberto D’Aversa in cerca di risposte

L’AVVERSARIO – Il Parma di Roberto D’Aversa in cerca di risposte

Il Parma arriva alla partita contro il Napoli dopo una serie di risultati negativi: nelle ultime dieci di campionato, infatti, sono arrivati solo cinque punti, frutto di una vittoria, due pareggi e ben sette sconfitte. Bottino assai magro per una squadra che, fino alla chiusura temporanea del torneo, dovuta all’emergenza covid-19, stava disputando un campionato di tutto rispetto battendo, tra le altre, squadre più attrezzate come il Napoli e la Roma e andando a pareggiare a Milano contro l’Inter di Conte.

Proprio contro i nerazzurri, nella gara di ritorno, è iniziato il periodo nero dei parmigiani: l’1-2 incassato al Tardini ha dato il via a quella striscia di risultati che ha messo in seria discussione la panchina di mister D’Aversa: un solo punto conquistato in sette gare. E’ evidente che lo stato fisico e mentale della squadra non sia dei migliori, ma la gara contro gli azzurri di Gattuso potrebbe mettere al sicuro sia la permanenza in serie A sia la panchina di mister D’Aversa.

IL PARMA IN CAMPO

I gialloblù si presentono in campo con un 4-3-3 per favorire la corsa e la dinamicità del reparto offensivo. Gervinho è quel giocatore che può cambiare l’inerzia delle partite in tutti i momenti. In fase d’attacco, il Parma si predispone con un 2-3-5 con gli esterni d’attacco che spingono sulle fasce e le mezzali che vanno dentro. La punta centrale, in questo modo, è chiamata a buttarsi negli spazi e a cercare la profondità per trarre vantaggio dalle palle messe al centro dall’esterno.

In fase di non possesso, la squadra di D’Aversa va a coprire tutti gli spazi portando tutti gli uomini nella propria metà campo. Tutto ciò è possibile grazie all’idea di ripartenza: conquistata palla, si cerca subito o la corsa di Gervinho/Caprari sugli esterni oppure rinviare sulla punta centrale per permettere alla squadra di risalire con i centrocampisti. Una spizzata per gli inserimenti delle mezzali può mettere in seria difficoltà la difesa avversaria.

 

SQUALIFICATI: Nessuno

DIFFIDATI: Brugman, Kucka, Kurtic, Laurini

INFORTUNATI: Cornelius, Kucka, Scozzarella, Gagliolo

 

La probabile formazione

PARMA (4-3-3): Sepe; Darmian, Iacoponi, Dermaku, Pezzella; Hernani, Brugman, Kurtic; Kulusevski, Inglese, Gervinho.

 

IL NAPOLI AL TARDINI

La vittoria arrivata all’ultimo respiro contro l’Udinese grazie ad un eurogol di Politano al 95esimo, il primo con la maglia del Napoli, ha permesso alla squadra azzurra di portarsi al sesto posto in classifica a pari merito con il Milan. L’ultima uscita degli azzurri lontano dal San Paolo, però, non è stata entusiasmante; il pareggio arrivato sul campo del Bologna, infatti, ha evidenziato una certa stanchezza negli uomini di mister Gattuso che ha portato tanta svogliatezza sul campo.

A Parma, il mister vorrà vedere tutt’altro atteggiamento: con le due punte di ruolo fuori dai giochi, il messicano Lozano potrebbe trovare spazio al centro dell’attacco affiancato sugli esterni da Insigne e dal ritrovato ex Inter Politano. A centrocampo, con Demme e Allan, Elmas avrà un’altra chance per continuare a far bene. In difesa ci sarà il rientro di Meret tra i pali e di Di Lorenzo a destra.

 

SQUALIFICATI: Milik

DIFFIDATI: Mertens, Zielinski

INFORTUNATI: Ospina, Llorente

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui; Elmas, Demme, Allan; Politano, Lozano, Insigne.

 

I PRECEDENTI

I precedenti a Parma in serie A sono 17

VITTORIE PARMA: 8

VITTORIE NAPOLI: 6

PAREGGI: 3

Gol segnati dal Parma: 26

Gol segnati dal Napoli: 22

 

Antonio De Nigro

 

 

PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI CLICCA QUI

Calciomercato, Under sempre più vicino. Può arrivare subito

Parma, D’aversa: “Contro il Napoli daremo il 100%, siamo arrabbiati”

CONTENUTI EXTRA FIRST RADIO WEB

Claudia Galanti dopo la morte del padre: “In sei mesi ho visto andare in fumo la mia vita”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *