L’AVVERSARIO – La trentottesima giornata di campionato è: Napoli-Verona

Napoli -Verona
   

L’AVVERSARIO – Il Napoli ospiterà il Verona allo Stadio Diego Armando Maradona per disputare la trentottesima giornata di campionato.

Napoli e Verona si affronteranno allo Stadio Diego Armando Maradona il 23 maggio alle ore 20:45.

Dopo un lunga e travagliata annata, domenica sera si disputerà l’ultima giornata di Serie A. In questo campionato degno di nota, condito da alti e bassi, il Napoli di Gattuso, riesce a tenere testa agli avversari, portando a casa punti importanti. E’ l’infortunio di Victor Osimhen, susseguito poi da altri casi sfortunati, a destabilizzare la squadra finché qualcosa non è cambiato e il Napoli è riuscito a riprendere in mano le proprie capacità, imponendosi contro gli avversari con un solo ed unico obiettivo: vincere.

Si sa, gli errori si pagano e proprio per questo motivo i partenopei, che sono passati dal via con una marcia in meno, hanno dovuto rinunciare alla lotta scudetto accontentandosi del minimo stagionale. Un paradosso per il club napoletano, che ogni anno è sempre stato in pole per la conquista dei primi posti in classifica. Ma i limiti sono stati tanti, il Covid, gli infortuni, gli errori. Ecco, tra tutti, il protagonista assoluto di questa annata bizzarra è Rino Gattuso. Il tecnico sul quale De Laurentiis ha contato tanto, colui che appena approdato a Napoli è riuscito a promulgare una camminata più rapida, finché è durato. Le controversie hanno rovinato gli animi, i litigi e il silenzio stampa ne sono stati la conferma.

Ad oggi per il Napoli la Champions potrebbe diventare una realtà, grazie a colui che è stato tanto criticato, ma anche tanto amato. Il finale di stagione si avvicina, ma Gattuso si allontana sempre di più, e per ogni finale da favola che si rispetti, l’augurio per la squadra e per il mister è il medesimo: riuscire a spiccare tra tutti e raggiungere obiettivi sempre più alti con passione e dedizione. Buon finale di campionato ai ragazzi a cui siamo tanto affezionati e a mister Gattuso, qualunque sarà il suo futuro da domenica sera in poi.

Il Verona in campo

E’ il momento di Ivan Juric e del suo Verona. I veneti occupano il decimo posto in classifica con uno score di 44 punti e nelle ultime cinque partite hanno collezionato 3 pareggi e 2 sconfitte. La squadra è stabile, non può raggiungere la Sampdoria che si gode tranquillamente il nono posto, ma rischiano di essere agganciati dal Bologna. E’ una battaglia alla pari per le squadre di Juric e Mihajlović, poiché domenica sera ambedue le avversarie si giocheranno un posto in Champions League.

Dunque è per il Verona un match ben lontano da obiettivi precisi, sarà sicuramente una partita decisiva per il Napoli che decreterà le sorti della squadra a 360°. Tuttavia, i gialloblù non saranno un avversario da sottovalutare, in quanto il calcio è uno sport dotato di tante variabili da tenere presente. Tra gli assenti c’è il nome di Barak, tra i più imponenti calciatori del Verona. Dunque sarà un vantaggio per gli azzurri.

Le probabili formazioni

NAPOLI (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Rrahmani, Hysaj; Fabian Ruiz, Bakayoko; Politano, Zielinski, L. Insigne; Osimhen.

 Indisponibili: Ghoulam, Koulibaly, Lobotka, Maksimovic.

VERONA (3-4-2-1): Pandur; Ceccherini, Gunter, Dimarco; Faraoni, Tameze, Ilic, Lazovic; Bessa, Zaccagni; Kalinic.

 Indisponibili: Benassi, Vieira.

Squalificati: Barak.

ARBITRO: Chiffi di Padova

I precedenti

Tra Napoli e Verona sono state disputate tra Serie A, Serie B e Coppa Italia 83 partite. Sono 42 le vittorie, 23 i pareggi e 18 le sconfitte. L’ultima vittoria in Serie A, in casa per i partenopei,  è datata il 19/10/19 con il trionfo degli azzurri per 2-0. Mentre l’ultima partita in trasferta ha visto vincere i veneti con un risultato di 3-1 il 24/01/21.

Barbara Marino

PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI CLICCA QUI

Fedele: “Koulibaly ha detto al Napoli che non vuole andare via”

Napoli, record di gol per l’attacco azzurro: la Champions non può mancare

CONTENUTI EXTRA FIRST RADIO WEB

A Gaza 230 morti, 65 erano bambini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *