Le pagelle – Napoli monotono e prevedibile si ferma sullo 0-0 contro il Genoa

Koulibaly

Tra fischi assordanti e dopo una gara all’insegna della monotonia e prevedibilità, al San Paolo il Napoli pareggia contro il Genoa per 0-0

NAPOLI GENOA – In un clima surreale, tra  l’indifferenza dei pochi spettatori presenti che accompagnano -con fischi e disapprovazione- la squadra azzurra all’uscita dal terreno di gioco, termina il match del San Paolo. Il Napoli non riesce a riscattarsi dopo una settimana difficile per le note vicende avvenute. Gli uomini di Ancelotti sono stati evidentemente condizionati da tutto quello che è accaduto nei giorni scorsi. Ora la lunga sosta del campionato potrà fornire ad Ancelotti la possibilità di cercare di raddrizzare una stagione che si sta complicando notevolmente.

LE PAGELLE DEL NAPOLI

Ospina 6 – Inoperoso per  tutta la gara, non viene quasi mai chiamato in causa

Di Lorenzo 6 – Inizia bene la gara con qualche sortita e sovrapposizioni sulla destra. Con il passare del tempo cala leggermente la sua prestazione con qualche errore difensivo oltre a limitarsi nelle proiezioni offensive. Nel secondo tempo mantiene calma e posizione.

Maksimovic 6 – Gara tranquilla ed ordinata del difensore che non commette errori particolari. Qualche intervento positivo in difesa e nel finale cerca di proporsi in avanti per dare  una mano ai compagni di squadra.

Koulibaly 7 – Kalidou, decisamente in ripresa rispetto alle ultime prestazioni, è il  migliore del Napoli. Compie uno strepitoso salvataggio su Pinamonti pronto a realizzare un goal solo davanti alla porta sguarnita. Esce con disinvoltura dalla difesa impostando la prima ripartenza della squadra . Puntuale a smorzare qualsiasi tentativo degli attaccanti genoani.

Hysaj 5.5 – Prende il posto da titolare in squadra per le condizioni non buone di Mario Rui. In difficoltà nel primo tempo Spinge sulla fascia con insistenza, ma in fase difensiva rende l’out di sinistra la zona del campo in cui il Genoa si rende maggiormente pericoloso  Si riprende ad inizio ripresa, ma cala alla distanza.

(dall’83’ Luperto sv)

Callejon 5.5 – Poco lucido in alcune fasi di gioco. Fornisce un limitato contributo giocando pochi palloni e dando poca incisività in attacco. Distratto, non disputa una prestazione all’altezza delle precedenti gare giocate con continuità a tutto campo.

(dal 60′) Llorente 5,5 – Presente in area, la sua esperienza e stazza fisica produce qualche suggerimento di testa per i compagni che sono … altrove.

Fabian Ruiz  5 – Non riesce a prendere il pallino del gioco in mano ed a smistare una quantità sufficiente di palloni giocabili ai compagni. Abbastanza lento e macchinoso non offre alla  squadra quella qualità di gioco che è normalmente è presente nelle doti tecniche in suo possesso. I suoi tiri, da fuori area, sono lenti e prevedibili per il portiere avversario.

Zielinski  5.5 – Ad inizio match si mette in mostra per due tiri abbastanza insidiosi da fuori area. Cerca di dare un po’ di ordine e dinamismo al centrocampo, ma il suo rendimento cala nel secondo tempo per poi essere maggiormente insidioso quando viene schierato a sinistra per l’ingresso in campo di Elmas.

Insigne 5 – Un goal realizzato in fuorigioco ad inizio gara ed l’impegno profuso, successivamente, non sono stati sufficienti a dare al capitano azzurro quella incisività che ci si attende da lui.  Forse le critiche ricevute in settimana hanno inciso notevolmente sulla sua prestazione.

(dal 65′ Elmas 6.5) – Entra in campo e si propone positivamente sia in fase di raccordo che in quella di interdizione Sfiora il gol vittoria inserendosi di testa e costringendo il portiere a superarsi..

Lozano  5 – Nel primo tempo ha qualche occasione favorevole per realizzare un goal, non riesce comunque a finalizzare le azioni in cui viene chiamato in causa. Dimostra impegno e volontà, ma gli spunti migliori li offre nel finale di gara, quando gioca a destra, fornendo qualche  cross per Llorente e per Elmas che sfiora il gol.

Mertens 6 – Nel primo tempo si muove bene in campo, si propone con regolarità in avanti e dialoga con i compagni incoraggiandoli. E’ il calciatore azzurro che maggiormente ci prova ad indirizzare la gara.

                                                        Vincenzo Vitiello

PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI CLICCA QUI

LEGGI ANCHE:

Ulivieri: “Interverremo a tutela di Ancelotti se verrà toccato il suo diritto di allenatore”

Don Garber: Ibrahimovic ha firmato per il Milan!

Associazione Italiana Calciatori: “Caso Napoli? Giusto disertare se il ritiro è punitivo.”

CONTENUTI EXTRA:

Allerta alimentare: ritirato lotto Acqua di Nepi

Alcuni batteri potrebbero aumentare il rischio di tumore al colon-retto

Mary D’Amelio, stuprata e uccisa a sassate alla fermata del treno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *