Napoli-Fiorentina, Gattuso: “Non penso alla Juventus, mi mancano tanti giocatori. Insigne? Serve responsabilità”

Gattuso

Napoli, Gattuso presenta in conferenza la sfida con la Fiorentina

Gennaro Gattuso, allenatore del Napoli, è intervenuto in occasione della conferenza stampa in vista della partita di domani contro la Fiorentina, in programma alle 20.45 allo stadio San Paolo. Queste le sue parole riportate dalla redazione di Forzazzurri.net.

“Pensiamo partita dopo partita, fin qui in casa siamo andati male. Dobbiamo fare 3 grandi partite consecutive in casa, contro club importanti. La Fiorentina tiene bene il campo, fisicamente sta bene e per noi è difficile, ma è una partita importantissima. Non pensiamo né alla Juventus né alla Lazio. Segnare più gol? Abbiamo lavorato poco fin qui su questa cosa, abbiamo pensato di più a difesa e centrocampo, adesso passiamo all’attacco. Non è solo una questione di attaccanti, è una questione di sistema: noi dobbiamo schiacciare gli avversari, questo voglio e questo mi piace. Lobotka? Lui e Demme sono due giocatori che hanno qualità di palleggio, Demme può giocare a 2 e fare il vertice basso, Lobotka può fare anche la mezz’ala, ci possono dare una grandissima mano. La qualità degli allenamenti è migliorata con loro, è un qualcosa di importante. Aumenta la pressione anche per gli altri. 

Stiamo analizzando i dati, stiamo giocando molto spesso, abbiamo cambiato metodologia di lavoro e ci sta che capiti che i giocatori non ne hanno più. Con il Perugia 4/5 giocatori hanno giocato dopo tempo per 90 minuti, mi piace però che la squadra sta migliorando sia in pensiero e in gamba, quando mancano arrivano tanti difetti. Siamo a 23/24 allenamenti, fra 15/16 allenamenti vedremo maggiore continuità a livello fisico. 3 partite in 10 giorni? Ci mancano giocatori importanti, a me questo dispiace. In difesa mancano Maksimovic e Koulibaly, penso soprattutto a questo. Giochiamo con la Fiorentina e poi vediamo. Belli o cattivi? Dobbiamo essere entrambi, cerchiamo quello che facciamo durante la settimana e poi vediamo. Non dobbiamo commettere sciocchezze, bisogna essere bravi ad essere cattivi. Dobbiamo restare sul pezzo per 90 minuti, annusare la situazione e il pericolo. Insigne? E’ il capitano, deve assumersi delle responsabilità, sta facendo cose importanti.

Domani? Mi aspetto concentrazione, sappiamo come giocano. E’ una squadra che palleggia poco e attacca la profondità, ti viene addosso. Non dobbiamo dargli spazio, dobbiamo fare una grande prestazione a livello tattico oltre che qualitativo. Infortuni? Stanno tornando vari calciatori, si stanno allenando ma non  saranno a disposizione. Demme? I dirigenti sono stati bravi a portarlo qui, lui sa costruire il gioco e sa anche contenere. Ha grande personalità e sa tenere bene il campo, ha i tempi giusti. Ghoulam? Non sta ancora benissimo. Meglio di Hysaj in questo momento ce ne sono pochi, come interpreta lui il ruolo. Meret? Non è al 100% attualmente, Ospina è più avanti con l’uscita palla al piede, lui invece è più bravo in porta, ma per ora non sta bene fisicamente. Coppa Italia? Non possiamo trascurare nulla”.

PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI CLICCA QUI

Alex Meret: “Da bambino avevo un sogno: fare il portiere”

KPMG – Bilancio Juventus viola il fair-play UEFA: le accuse

Napoli-Amrabat, c’è l’accordo con il Verona: ma lui aspetta l’Inter

Calciomercato Napoli, sondaggio dell’Arsenal per Mertens

Calciomercato Napoli, si avvicina Tsimikas: cifre e dettagli dell’affare

Rigori Napoli – Scoppia la polemica social

L’Inter piomba su Amrabat, l’affare può sfumare

Mercato Napoli – Ghoulam verso la Cina, le ultime

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *