Napoli, Gattuso: “Oggi abbiamo fatto bene, non ci siamo mandati a quel paese. Il Napoli ha 18 punti”

gattuso
   

Rino Gattuso, allenatore del Napoli, è intervenuto in conferenza stampa al termine del match vittorioso contro la Roma al San Paolo

Rino Gattuso, allenatore del Napoli, è intervenuto in diretta su Sky Sport al termine della gara vinta 4-0 contro la Roma di Fonseca. Ecco quanto evidenziato dalla redazione di ForzAzzurri:

“Abbiamo fatto una grandissima partita. Dobbiamo giocare con questa intensità, con questa voglia. Quando non abbiamo il possesso della palla mi piace che si chiudano le linee di passaggio, come oggi. Non dobbiamo sottovalutare niente, proprio come fa una squadra organizzata. Mi è piaciuto l’atteggiamento perchè tutti si sono aiutati. Se sbaglia un compagno applausi e non ‘Vaffanculo’, a me piace così”.

Le sensazioni della prima volta senza Maradona? “L’aria che si respira è triste però la città deve avere anche buonsenso. Ho visto troppa gente senza mascherina invece noi dobbiamo fare i bravi, altrimenti ne pagheremo le conseguenze. Capisco l’affetto per la leggenda Maradona, ma spero che da domani rientri tutto e la gente si comporti bene. In questo momento di tristezza per la scomparsa di Diego, ognuno deve fare il suo”.

Il 4-3-3 vi da più equilibro? “Giocando con il vertice basso abbiamo sicuramente più equilibrio, ma non è  solo una questione di moduli. Zielinski e Fabian Ruiz andavano sottopunta quando avevamo il possesso noi. Ripeto, non è solo una questione di modulo. Piotr veniva da un periodo fisico molto complicato per colpa del Covid. E’ importante perchè abbina tecnica, balistica e scatti incredibili. Ha tutto per diventare un giocatore molto importante”.

Sul momento “Certe volte faccio passare qualcosa che non mi sta bene, non voglio rompere le scatole ai ragazzi. Ora invece ho capito  che, per essere me stesso e per non dare segnali negativi, non devo far passare nulla”.

Quel Juve-Napoli… “La squadra ha fatto 18 punti sul campo. Io ero in pullman per partire insieme ai ragazzi alle 18:55 e avevamo molte chance di fare risultato a Torino, secondo me. La Juve non stava attraversando un buon momento. Per questo spero che la Giustizia faccia il suo corso e vediamo”.

Qual è la squadra da temere per questo Napoli? “Secondo me, l’Inter è fortissima perchè abbina qualità e forza fisica. La Juventus è abituata a vincere perché ha una grande mentalità. Arriveranno sicuramente in alto”.

 

Antonio De Nigro

 

PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI CLICCA QUI

Insigne a Sky: “Giocando così, possiamo battere qualunque squadra. La vittoria è per Diego!”

Napoli-Roma – Poker d’assi allo Stadio Diego Armando Maradona

CONTENUTI EXTRA FIRST RADIO WEB

Totti ricorda Maradona: “Fu il primo a chiamarmi quando dissi addio al calcio”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *