QUESTIONE DI MODULI – Napoli-Bologna, decisiva sarà la risposta della rosa al turnover di Sarri

 
 
QUESTIONE DI MODULI
   

Questa sera alle 20:45, allo stadio San Paolo, andrà in scena la sfida tra Napoli e Bologna valida per la quarta giornata di Serie A. Per gli azzurri si tratta di una partita sulla carta non proibitiva, soprattutto perché affrontano un Bologna che non ha ancora digerito la perdita di due cardini importanti come Diawara e Giaccherini, passati proprio al Napoli.
A Roberto Donadoni, oltre al lungodegente Mirante, mancheranno gli infortunati Destro, Viviani, Sadiq e Gomis. Contro gli azzurri si affiderà al 4-3-3 con Da Costa in porta; Krafth, Gastaldello, Oikonomu e Torosidis (in ballottaggio con Masina) a formare il quartetto difensivo; Taider, Pulgar e Dzemaili a centrocampo; Di Francesco, Verdi e Krejci in attacco.
Il Bologna proverà a pressare a tutto campo, marcando a uomo il playmaker azzurro per cercare di togliere respiro alla manovra azzurra per ripartire con velocissime ripartenze. Verdi, come falso nueve, sarà la vera spina nel fianco della difesa azzurra. Da tenere d’occhio anche Di Francesco, figlio dell’allenatore del Sassuolo e grande protagonista di quest’inizio di stagione, sia con i felsinei sia con l’under 21.
Dal canto suo Sarri schiererà il Napoli con il consueto 4-3-3 con Reina in porta; Hysaj, Albiol, Koulibaly e Ghoulam (in ballottaggio con Strinic) in difesa; Allan (in ballottaggio con Hamsik), Jorginho (in ballottaggio con Diawara) e Zielinski a centrocampo; Callejon e Insigne (in ballottaggio con Mertens) a supporto di Gabbiadini (in ballottaggio con Milik).
Il Napoli dovrà essere bravo a contenere il pressing sui portatori di palla, prestando molta attenzione a non scoprirsi troppo per evitare i rapidi contropiedi del Bologna. Jorginho, o Diawara, dovranno sbagliare il meno possibile e cercare di non farsi ‘imprigionare’ dal fitto e continuo raddoppio di marcatura da parte dei centrocampisti rossoblù. Massima attenzione, infine, sui calci da fermo: il Napoli dovrà arginare gli abili saltatori del Bologna, Gastaldello e Oikonomu.
Conquistare la vittoria sarà fondamentale per proseguire la rincorsa alla corazzata Juventus e non lasciar scappare la Roma vera avversaria nella rincorsa al secondo posto.

FABIO SORRENTINO

Iscriviti al canale Telegram di ForzAzzurri

   
 
Avatar

About Fabio Sorrentino

Il Napoli è la mia unica fede