Spezia-Napoli 1-4 – Super Osimhen fa volare il Napoli verso la Champions

   

Termina il match allo Stadio Picco di La Spezia, il Napoli cala il poker.

Spezia e Napoli si sono affrontate per la 35esima gara del campionato di Serie A.

Primo Tempo

I primi minuti di gioco sono di puro avvertimento ad Osimhen: il nigeriano comprende subito che sarà necessaria la massima attenzione a non farsi trovare in fuorigioco. Lo Spezia inizia con massima aggressività, bloccando le azioni azzurre sul nascere ma, ancora una volta entro il primo quarto d’ora, il Napoli riesce a sbloccare il match, con Piotr Zielinski. L’ex Empoli viene servito dalla linea di fondo da Politano e calcia in rete sul secondo palo da distanza ravvicinata. Al 22′ di gioco arriva anche il raddoppio, a firmarlo è Victor Osimhen il quale viene lanciato in profondità da un delizioso tocco d’esterno di Zielinski, guadagna metri a campo aperto l’ex Lille e chiude l’azione sul primo palo. L’ottima pressione del Napoli costringe i padroni di casa ad iniziare l’azione con il lancio lungo ma i piccoletti d’attacco hanno non poche difficoltà contro Manolas e Rrahmani. Sul finale di gara, tramite uno schema su calcio da fermo, Osimhen trova la doppietta personale. Insigne lo serve precisamente al centro dell’area, l’attaccante azzurro controlla, si gira e trafigge Provedel.

Secondo tempo

Osimhen dimostra di essere al top della forma andando ad attaccare ogni pallone. La prima azione degna di nota è a sfondo azzurro, manovra avvolgente di Fabian, Insigne e Demme: proprio quest’ultimo conclude in porta dal vertice dell’area piccola ma è bravo Provedel a chiudere. Si mette in proprio Politano, riesce ad accentrarsi, entra in area, trova lo spazio per il tiro ma spara alto da ottima posizione. Al 59′ si supera Manolas intervenendo in anticipo scivolato sulla conclusione a botta sicura di Piccoli, subentrato all’inizio della ripresa. Proprio il neo entrato trova il gol del momentaneo 3-1, dormita difensiva in questa occasione, ci mette una pezza Meret ma l’attaccante bianonero trova la deviazione vincente. Il Napoli appare leggermente disattento, entrano al 63′ Mertens per Zielinski e Mario Rui per Hysaj. È ancora Politano a rendersi pericoloso al 74′, viene servito in profondità da Mario Rui ma sul controllo perde il tempo per concludere al meglio e viene bloccato. Ed è l’ultima azione dell’ex Inter che lascia spazio a Lozano, è il momento anche di Elmas che prende il posto di Mertens per un lieve problema alla caviglia. Il messicano cala il poker: palla in verticale di Mario Rui per Osimhen, il nigeriano potrebbe chiudere ma lucidamente serve Lozano, check VAR e 4-1 Napoli.

Mario Scala

PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI CLICCA QUI

Spezia, Ricci: “Napoli squadrone, ma noi sappiamo come fermare le big”

UEFA, Ceferin ha deciso: sanzioni choc per il caso Superlega. L’annuncio dopo la finale di Istanbul

CONTENUTI EXTRA FIRST RADIO WEB

I partiti e le grandi manovre sui candidati sindaco

 

Mario Scala

Il grande giornalista pone le domande giuste per far emergere ciò che altrimenti resterebbe nascosto.

View all posts by Mario Scala →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *