TOP & FLOP – Napoli-Atalanta, il migliore ed il peggiore azzurro in campo

 
 
Napoli
   

Il Napoli mette in bilico il secondo posto, termina 1-2 il match di Pasquetta che chiude la 33ma giornata di Serie A. Al San Paolo passa l’Atalanta di Gasperini e dell’ex Zapata.

Come preannunciato Napoli-Atalanta è stata una partita spettacolare che avrebbe potuto regalare anche più di tre gol. Le occasioni da rete sono state molteplici per entrambe le compagini. Alla fine l’ha spuntata la squadra che ci ha creduto di più, che ha osato di più, che ha pressato e corso di più. Per gli azzurri sono ancora troppi gli errori sia di impostazione che ti finalizzazione. Milik e Mertens sprecano sull’1-0 due palle gol che avrebbero potuto cambiare notevolmente le sorti della gara.

Primo tempo

L’avvio del Napoli è grintoso, gli azzurri si dimostrano da subito determinati pressando alto gli orobici. La partita si mette sul binario giusto al 28′, Napoli in vantaggio con Mertens. Percussione di Malcuit sulla destra, scodellata al centro dell’area dove sul primo palo Mancini devia in angolo ma trova l’attaccante azzurro che devia in gol. Sui piedi di Zielinski l’occasione per poter raddoppiare. Il polacco prendere palla a centrocampo, con una spettacolare triangolazione con Milik arriva al limite dell’area di rigore ma calcia su Gollini, sarebbe stato un gol da manuale. Occasione anche per l’Atalanta sullo scadere della prima frazione, Ospina di esibisce in una bella parata su un pericoloso tiro dalla distanza del “papu” Gomez.

Secondo tempo

In avvio di ripresa la più ghiotta delle occasione è sui piedi di Arek Milik, a tu per tu con Gollini lo supera con un tocco sotto che si rivela troppo debola: Masiello riesce a salvarlo quando il pallone aveva già parzialmente superato la linea di porta. Al 60′ azione personale di Mertens che salta due avversari in area, lo specchio della porta è chiuso e cerca la deviazione sul secondo palo ma Milik era rimasto smarcato verso il centro. La precedente è una delle poche azioni di un Napoli che ha perso lo smalto delle fasi iniziali del match, cresce l’Atalanta ed al 69′, gli uomini di Gasperini trovano il pareggio con l’ex Duvan Zapata che raccoglie l’invito di Ilicic. I bergamaschi continuano col il loro pressing a tutto campo, il Napoli cede, al 79′ Zapata riesce a sfondare in area di rigore e servire Parasic per il definitivo 2-1 per l’Atalanta. Dopo quella euopea, ancora una sconfitta davanti al pubblico del San Paolo per il Napoli.

TOP – Mertens

Possiamo dirlo definitivamente, il folletto belga è tornato ai suoi livelli. Corre, salta l’uomo e, di natica, fa anche gol. L’attaccante si è portato ad una rete da Diego Armando Maradona nella classifica delle marcature in Serie A del Napoli. Ottanta voglia di fare gol!

FLOP – Hysaj

Anche in questo match, il sondaggio pubblicato sul gruppo facebook di ForzAzzurri, ha voluto che il flop sia l’albanese Elseid Hysaj. Nonostante una buona progressione in area ad inizio ripresa, conclusa con un tiro deviato da Gollini, il terzino continua a mostrare l’ombra del calciatore della prima stagione a Napoli. Impreciso nei passaggi e poco lucido in chiave difensiva. Bocciato!

Mario Scala

 

Leggi le interviste:

Le dichiarazioni di Carlo Ancelotti

Gasperini subito dopo la gara

Iscriviti al canale Telegram di ForzAzzurri

   
 
Mario Scala

About Mario Scala

Sono nato a San Giorgio a Cremano(NA) il 19/11/1983. Ho frequentato l'ITIS Alessandro Volta e nel 2002 diventato perito informatico. Nel 2006 ho conseguito la laurea breve in "Scienze organizzative e gestionali ad indirizzo marittimo e navale". Risiedo attualmente in provincia di Massa Carrara. Fino a che avrò 36°C in corpo FORZA NAPOLI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *