Zielinski: “Tirato fuori la cazzimma. Scudetto, perché no?. Ho un messaggio per i tifosi”

zielinski

Zielinski

Zielinski, l’intervista a ‘Radio Goal’

Piotr Zielinski, ha rilasciato un’intervista nel corso della trasmissione ‘Radio Goal’, in onda su Radio Kiss Kiss Napoli:

“Non posso dire se è la mia miglior stagione, siamo solo a metà. Spero che la miglior stagione sia davanti a me. Sono contento di quello che sto facendo, Spalletti ci dà una grande mano, è un maestro e noi dobbiamo seguirlo fino in fondo, così ci toglieremo tante soddisfazioni”.

Gennaio doveva essere un mese complicato, invece il bilancio è positivo. “Tutti lo temevano, ma nella nostra squadra ci sono tanti calciatori forti e l’abbiamo dimostrato. Mancavano diversi big, ma dietro di loro c’erano altri calciatori forti che hanno doto il loro contributo e abbiamo fatto buone prestazioni”.

E’ vero che Spalletti vi ha detto ‘Guai se pensate all’Inter, testa solo al Venezia’? “E’ ovvio, noi dobbiamo pensare alla partita più vicina. Il Venezia ha dimostrato di essere un avversario fastidioso, dovremo concentrarci su questa partita, dare il massimo e batterlo”.

E’ cresciuto questo Napoli? “Siamo una grande squadra, ci sono tanti calciatori forti che si danno sempre una mano. Dobbiamo puntare il più in alto possibile, toglierci delle soddisfazioni, perché siamo in grado di farlo”.

Ci racconti quel viaggio da solo a Bologna quando partisti da solo e non con la squadra? “Diciamo che tutti abbiamo fatto una bella partita e abbiamo vinto. Io speravo di aiutare la mia squadra. C’era questo programma, la società me l’ha comunicato e io ho accettato. Preferisco anche viaggiare in treno, ho un po’ paura dell’aereo (ride, ndr). E’ andata bene ed ero contento perché dopo qualche giorno di stop ho dato una mano e abbiamo vinto”.

I tifosi scrivono che quest’anno finalmente hai cacciato la ‘cazzimma’. “Non credo che solo quest’anno, anche negli anni scorsi ho dimostrato di avere cazzimma. Mi dicono ancora di tirarla fuori, ma non sono d’accordo perché l’ho già tirata fuori. Ora devo continuare per la mia strada”.

Febbraio è un mese decisivo? “Sì, è molto importante e molto bello. Ci sono questi scontri diretti che sono bellissimi da giocare. Noi faremo tutto per vincere più partite possibili in questo mese. Speriamo di accontentare i nostri tifosi e noi stessi”.

Recentemente hai detto che sognare lo scudetto è lecito. “Come dico sempre, noi siamo un ottimo gruppo, abbiamo tanti giocatori forti e dobbiamo crederci. Perché no? Ci sono tanti punti in palio, faremo di tutto per realizzare i nostri sogni e quelli dei napoletani”.

A Venezia hanno sofferto tutti. “E’ vero, ma noi dobbiamo andare lì, fare la nostra partita e risolverla. Non ho mai giocato su quel campo, da quello che ho sentito è un pochino diverso, ci sono anche le tribune vicine. Ma noi dobbiamo essere preparati per una gara molto difficile e fare il massimo per vincere”.

Quanto saranno importanti i rientri di Koulibaly e Anguissa? “Non c’è bisogno di dirlo, sappiamo che giocatori sono loro due. Sono importanti, siamo contenti che tornino. Dobbiamo intanto fare un grande in bocca al lupo a Koulibaly per la finale di Coppa d’Africa, spero che la vinca”.

Un messaggio ai tifosi? “Abbiamo bisogno del nostro pubblico, il più bello d’Italia, spero che verranno in tanti a tifarci contro l’Inter. Ma ora pensiamo al Venezia”.

 

zielinski

 

 

 

PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI CLICCA QUI

VIDEO – Osimhen prova la nuova maschera: la indosserà contro il Venezia

Napoli, seduta mattutina al Konami Training Center: Ounas personalizzato in campo

CONTENUTI EXTRA FIRST RADIO WEB

Guerra alla movida violenta, stretta a Roma e Napoli