Bardelli e Sibilia: Gare a porte chiuse danno economico incalcolabile. Giocare senza pubblico è una sconfitta

Campionato stadio
   

Bardelli e Sibilia: Gare a porte chiuse danno economico incalcolabile. Giocare senza pubblico è una sconfitta, ma bisogna prendere decisioni organiche

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Si gonfia la rete” è intervenuto Amedeo Bardelli, responsabile dell’area sport di ticket one, rivenditore ufficiale online dei tagliandi per assistere alle partite di diverse squadre italiane:

“Se ci sarà un risarcimento dei biglietti dalla Juve? È un must risarcire i tifosi, ma si discute molto su questo. C’è una causa di forza maggiore per cui la Juve potrebbe non rimborsare i biglietti. Io la vedo difficile ma non è uscita alcuna comunicazione ufficiale.
I biglietti Juve-Milan? La partita è seguita da tempo. E’ un altro caso tipo Juve-Inter e anche qui il club bianconero deve decidere cosa fare. Lo sforzo organizzativo è imponente. Non abbiamo mai affrontato rimborsi così numerosi. Tutto quello che deve essere rimborsato va fatto attraverso i canali dove è stato effettuato l’acquisto. C’è da fare un viaggio a ritroso, direttamente a ogni punto vendita. La Juve vende tantissimo sul web, quindi è facile la restituzione dell’importo ai tifosi. A breve verrà rimborsata la partita della Cremonese.
Preoccupati per la confusione in Lega e il caso Inter? Per chi vende biglietti per eventi il danno economico è incalcolabile. Pensate ai concerti o ai piccoli spettacoli, basta guardare il nostro sito. Per noi è una grave perdita. C’è da mettere in moto una macchina organizzativa. Ci stiamo attrezzando per ogni evenienza. In Italia non ho mai visto una situazione così complicata. La prima idea è che tutto quello che gira intorno a questo conta di meno. Dobbiamo rendercene conto tutti. Le discussioni in Lega mi lasciano interdetto, non le capisco. Siamo di fronte ad una cosa inimmaginabile.
Voglio dare un consiglio ai tifosi: se non c’è la sicurezza che quell’evento si svolga, si scelga il canale web. Da qui è più facile il rimborso. Spero che il problema possa risolversi in 10-15 giorni.
Nel rugby c’è stata la stessa casistica di Barcellona-Napoli. Abbiamo venduto i biglietti agli italiani per la partita contro l’Irlanda, ma la Federazione irlandese ha chiesto la restituzione dei tagliandi.
Barcellona-Napoli? Non so quanti biglietti sono stati venduti ed ho appena visto che le partite di Europa League si giocheranno a porte chiuse. La probabilità che al Campo Nou si giochi senza pubblico è alta”. Conclude Bardelli.
stadio

A Radio Marte, nel corso della trasmissione di Raffaele Auriemma “Si Gonfia La Rete”, è intervenuto Cosimo Sibilia, presidente della Lega Nazionale dilettanti e vice presidente della FIGC:

“Noi abbiamo fermato i campionati interregionali e nazionali dei gironi A ,B ,C e D.  Appena abbiamo ricevuto l’ordinanza della presidenza del Consiglio, abbiamo voluto dare un immediato riscontro evitando di poter far passare le nostre partite a porte chiuse. In modo responsabile ho ascoltato tutte le parti e poi abbiamo deciso di fermare il campionato. Le date dei recuperi di tali gare già sono state stabilite, partiranno dall’11 marzo. Tutto questo naturalmente se non verranno emanate ulteriori direttive. Ricordo che quando si gioca senza pubblico è una sconfitta e non è uno spettacolo.
Prima di tutto va salvaguardata la salute dei cittadini. Ma ho dubbio: mi chiedo che senso ha permettere ai tifosi di Bergamo e Torino di seguire le proprie squadre in trasferta se poi nelle proprie regioni non si gioca. Devono essere prese decisioni organiche che tutelino la salute.
Aspetteremo domenica prossima fiduciosi che possa rientrare l’emergenza. Dobbiamo evitare allarmismi e ascoltare le autorità. Se dovesse permanere lo stato attuale pensiamo di giocare a porte chiuse. Bisogna tenere presente che la Lega Dilettati ha pochi spettatori rispetto al pubblico di Serie A.
Non è semplice prendere delle decisioni, non invidio chi avrebbe dovuto prendere decisioni in Lega. Ci sono molti interessi, calcistici, economici, tifoserie… Mi sento di giustificare questa riflessione. C’è ancora da approfondire e migliorare. E’ una situazione difficile che se ne esce se siamo compatti”. Conclude Sibilia.

Vincenzo Vitiello

Giornalista --- Vice Direttore

View all posts by Vincenzo Vitiello →