Pubblicato il: 1 Agosto 2020 alle 11:43 pm

Inzaghi in conferenza: “Bella gara contro una squadra forte. Il rigore ha cambiato la partita”

inzaghi

L’allenatore della Lazio Simone Inzaghi al termine del match, e del Campionato 2019/2020, allo Stadio San Paolo.

La conferenza di Inzaghi è andata in onda su Canale 8:

“Dopo il lockdown ci siamo presentati con delle difficoltà a causa delle rotazioni ma abbiamo fatto un campionato strepitoso. Abbiamo perso stasera facendo una buona gara contro una squadra forte. Il rigore ha cambiato la gara.” 

E’ stata una partita nervosa rispetto a quella che era la posta in palio?
“Nervosa non direi, volevamo piazzarci nel migliore dei modi. Il Napoli ha fatto una partita concentrata. So che anche Atalanta-Inter è stata una bella gara, sono state partite vere ed è giusto che sia così per onorare il campionato.”

Alla luce di questo bello campionato come ricomincia Simone Inzaghi, al di là del derby con Pippo alla guida del Benevento?
“Come ogni anno, sempre con la voglia di fare ancora bene. Sapendo che il Napoli, la Roma ed il Milan che abbiamo lasciato alle nostre spalle si presenteranno nel migliore dei modi; che Inter, Atalanta e Juve ci saranno sempre e faremo lo stesso anche noi. Sarà un grande orgoglio affrontare mio fratello nel palcoscenico che spetta a lui ed al Benevento.”

Un’ultima battuta sulla scarpa d’oro di Immobile.
“Oltre ad essere tornati in Champions e raggiunto il record di punti e vittorie c’è questo grande traguardo di Immobile, ne siamo molto orgogliosi. Merita il premio per il lavoro e per l’amore che ha per la Lazio. Per tanti tanti anni la Lazio ed Immobile faranno parlare di sé.”

Mario Scala

Mario Scala

Mario Scala

Sono nato a San Giorgio a Cremano(NA) il 19/11/1983. Ho frequentato l'ITIS Alessandro Volta e nel 2002 diventato perito informatico. Nel 2006 ho conseguito la laurea breve in "Scienze organizzative e gestionali ad indirizzo marittimo e navale". Risiedo attualmente in provincia di Massa Carrara. Fino a che avrò 36°C in corpo FORZA NAPOLI.

View all posts by Mario Scala →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *