Napoli – De Nicola, Tarallo e Chiariello a Radio Punto Nuovo su Ospina, Meret e Ghoulam

Meret
   

Tarallo: se il Napoli è  in Champions League lo dobbiamo a Meret, a volte nel calcio non c’è gratitudine

A  ‘Punto Nuovo Sport Show’, trasmissione in onda su Radio Punto Nuovo, sono intervenuti De Nicola, Tarallo e Chiariello per parlare del Napoli, di Ospina, Meret, Ghoulam e di altro.

Questi i loro interventi riportatati da ForzAzzurri.Net:

De Nicola: “Con Ghoulam sempre in sintonia, con Ancelotti un ottimo rapporto. Ho tanta simpatia per il gruppo Cannavaro, Montervino, Marek”

Alfonso De Nicola, ex medico Napoli: “Coronavirus? So solo una cosa: che è un virus modificato, ma era già esistente. Alcuni dicono che viene modificato volutamente, in Cina in particolare, altri sostengono ci sia un auto mutazione genetica del virus che avviene continuamente. Porte chiuse o aperte? In generale giocherei a porte aperte, piuttosto sposterei la partita.

Ghoulam? Siamo stati sempre in sintonia, per un altro infortunato non sono stato in sintonia con lo staff di Ancelotti. Mi trovavo in disaccordo, ma mi fidavo di chi mi era accanto. Un disguido vero non c’è mai stato, ma il problema è nato tra il mio staff e quello del mister. Con Ancelotti ho avuto sempre un ottimo rapporto, non l’ho mai voluto disturbare ad Everton.

Allenatore del cuore? Ho lavorato molto bene con tutti, ma quello che ci ha cambiato la vita è stato Mazzarri. Ho nel cuore Cannavaro, Montervino, Marek, con quel gruppo ci volevamo bene da morire. De Laurentiis? Mi ha dato la possibilità di lavorare nel Napoli per 15 anni, lui e tutto lo staff. Qualche volta mi chiedeva consigli. Chi sgarrava di più a tavola? A volte si può sgarrare, ma tutti si tenevano bene nel quotidiano. “.

Tarallo: “Ospina o Meret? Ospina tutta la vita. Se siamo in Champions lo dobbiamo a Meret, a volte nel calcio non c’è gratitudine”

Luciano Tarallo, preparatore portieri: “Ho lavorato nel Napoli per 13 campionati. Ospina o Meret? Meret tutta la vita. Se andiamo a vedere i dati precedenti, visto che spesso si parla di statistiche, nell’anno 18-19 era tra i migliori portieri italiani per rendimento. Aveva qualche percentuale bassa, ma Ospina lo seguiva a ruota. Meret è di gran lunga superiore ad Ospina, sotto il punto di vista tattico. Tra i grandi portieri per quanto concerne la tecnica con palla ci fu Donnarumma, quindi molte statistiche non trovano riscontro con la realtà. Se siamo in Champions lo dobbiamo a Meret, a volte nel calcio non c’è gratitudine”.

Chiariello: “La lezione di quest’anno ad Aurelio De Laurentiis è bastata. Un presidente non fa il guerrafondaio, ma deve essere un punto di riferimento”

Umberto Chiariello, giornalista, con il suo EditoNapoli: “La lezione di quest’anno ad Aurelio De Laurentiis è bastata. Ancelotti non è stato l’unico responsabile, non puoi ripartire con dei leader storici che sfiduci o metti sul mercato anticipatamente. Il calcio è bugia, devi dire “Koulibaly sarà nostro tutta la vita”, “Callejon e Mertens li vogliamo tutta la vita”. Un presidente non fa il guerrafondaio, non fa Aurelione il centurione, non fa l’appiccia fuoco ma fa il pompiere, il punto di riferimento degli altri”.

Meret

PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI CLICCA QUI

Ufficiale, decise le sedi per le finali di Europa Leauge e Supercoppa

Auriemma: “ADL pensa ad un Napoli gestito dalla coppia Gattuso-Giuntoli”

Rinnovo Milik: parti distanti, a breve possibile incontro con il legale

Pavarese: ”Gattuso sta ricostruendo il Napoli grazie anche alla sua personalità”

ULTIM’ORA – Lega Serie A, emergenza Covid-19: decisione rimandata

Chiariello:”Risultato bugiardo, è stata la più bella partita del Napoli di Gattuso”

Caos rinvii, Spadafora:”Ha deciso la lega, ora garantire regolarità”

Barcellona-Napoli, da domani si apre la procedura per l’acquisto dei biglietti

CONTENUTI EXTRA

Coronavirus: in Cina altri 35 decessi

Coronavirus: primo positivo in Fvg

Vincenzo Vitiello

Giornalista --- Vice Direttore

View all posts by Vincenzo Vitiello →