Napoli-Udinese, previsione tattica e probabili formazioni

Tattica Napoli Udinese

Napoli brilla, come l’unica stella in un cielo deserto. A più otto dalla seconda in classifica tenta l’ennesima fuga per seminare definitivamente il Milan. E’ tempo di sfidare i bianconeri, qui la tattica di Napoli-Udinese.

Tattica NapoliUdinese – Allo Stadio Maradona di Napoli, sabato 12 novembre alle ore 15:00, il Napoli affronterà l’Udinese di Andrea Sottil. “Questione di moduli” è la rubrica dedicata agli appassionati di lavagnette tattiche, moduli e sistemi di gioco.

L’Udinese di Sottil

Partenza eccezionale per la squadra di Sottil che ad inizio campionato si è stazionata tra le rinomate big di Serie A, superando ogni aspettativa. Prestazioni inaspettate quelle dell’Uidinese, che hanno messo all’angolo anche le più grandi, quali l’Inter, mettendo a tacere con 3 gol mister Inzaghi. La condizione attuale dei bianconeri è stabile, nelle ultime cinque gare ha collezionato una sconfitta e quattro pareggi. In cerca della vittoria non sarà per il Napoli una partita semplice. Le probabili formazioni dell’Udinese (3-5-2): Silvestri; Perez, Bijol, Nuytinck; Pereyra, Lovric, Walace, Arslan, Ebosse; Beto, Deulofeu.

La tattica dell’Udinese

Andrea Sottil ha mantenuto il modulo di partenza del 3-5-2. Tendenzialmente la costruzione dell’Udinese avviene dal basso, con uno scambio repentino tra i due difensori centrali, mentre il terzo avanza in avanti per consentire più fluidità a centrocampo. Dunque, l’azione avviene in maniera diretta, in quanto l’attaccante, che ha il compito di allargarsi per ricevere palla dai difensori o dal portiere, progredisce in velocità puntando l’uomo e catapultandosi in area di attacco avversaria. Orientativamente, i bianconeri, una volta superato il pressing avversario, si cimentano nello sviluppo di gioco principalmente in direzione dell’esterno. Altre occasioni, invece, vengono attuate con la ricerca dello spazio, in modo che il quinto di centrocampo possa riempire l’area di rigore, cercando di sgomberare la zona per Deulofeu e guidando l’azione alla ricerca dell’uno contro uno.

Il Napoli di Spalletti

Il Napoli di Spalletti è un treno ad alta velocità, è riuscito a seminare il Milan (reduce di un’amara sconfitta con la Cremonese), distanziandosi di ben 8 punti. L’obiettivo stagionale è sempre più concreto, ma la prossima sfida con l’Udinese non sarà come bere un caffè. L’inizio di stagione di entrambe le squadre, per motivi differenti, rimane eccezionale e per questo match saranno previste scintille. Le probabili formazioni del Napoli (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Kim, Juan Jesus, Mario Rui; Anguissa, Lobotka, Zielinski; Lozano, Osimhen, Elmas.

La tattica del Napoli

Continua imperterrita la scalata del Napoli che tenta la fuga dalle altre. Il vuoto lasciato dietro di sé inizia a farsi sentire e le aspettative diventano sempre più alte. Questa volta sarà necessaria una preparazione di alto livello, il gioco dell’Udinese è tattico, veloce ed offensivo. Occupare tutte le zone del campo sarà un compito fondamentale, per cercare di non lasciare spazi troppo aperti agli avversari, soprattutto nella zona difensiva, dove tendono a ricercare il duello uomo contro uomo.

Barbara Marino

PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI  CLICCA QUI

Kvaratskhelia verso il pieno recupero, possibilità di vederlo almeno in panchina sabato

UFFICIALE – Ndombelè non convocato con la Francia per i mondiali

CONTENUTI EXTRA FIRST RADIO WEB

Due repliche di terremoto di magnitudo 3.5 e 2.7 davanti Fano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.