TOP & FLOP GIOVANILI NAPOLI- Il circense Gaetano, l’ipnotizzatore Mancino e l’astuto Massa su, nulla giù. Il meglio e il peggio dell’11-12 Marzo

Top & Flop Giovanili Napoli: la copertina questa settimana spetta a Gaetano, Mancino e Mariani, tre calciatori decisivi nello scorso turno.

Torna l’appuntamento con la rubrica Top & Flop Giovanili Napoli dedicato all’analisi delle partite disputate dalle formazioni giovanili partenopee. Se nello scorso turno avevamo assistito a due vittorie su quattro match (clicca qui per TOP & FLOP GIOVANILI NAPOLI 4-5 marzo), anche stavolta le vittorie sono state due ma con una partita in meno, visto che l’Under 17 era impegnata al trofeo Arco di Trento. I risultati sono talmente importanti che per la seconda volta in stagione abbiamo deciso di non attribuire alcun Flop. Ma andiamo nello specifico a individuare cosa abbiamo gradito di più.

TOP OF THE WEEK

  • IL CIRCENSE GAETANO. Nell’inusuale anticipo del venerdì pomeriggio la Primavera di mister Giampaolo Saurini ha sconfitto il Perugia (clicca qui per articolo) grazie alle reti di Gianluca Gaetano e Gerry De Simone. La partita viene sbloccata proprio dal gioiellino classe 2000 che, dopo un rimpallo al limite dell’area di rigore, controlla la palla di sinistro e batte il portiere di destro, un numero strepitoso da vero giocoliere. FUNAMBOLO!!!
  • L’IPNOTIZZATORE MANCINO. Minuto 25 all’Antistadio Carmelo Imbriani di Benevento sul punteggio di 0-0 l’arbitro fischia un calcio di rigore per i padroni di casa. E’ un momento cruciale dell’intera stagione, una sconfitta in trasferta significherebbe addio progetto play off, ma lui il portierino azzurro Vincenzo Mancino non trema e salva il risultato su Alfieri. Non sarà l’ultima prodezza di giornata ma sicuramente la più significativa in una domenica trionfale per i ragazzi di Giovanni Chiaiese, corsari con un gol di Musella in pieno recupero (clicca qui per articolo). EROE…
  • L’ASTUTO MASSA. Nella sfida in cui era in palio il secondo posto sia Benevento che Napoli si sono dati battaglia con tanto rispetto, ma senza timori reverenziali. Ne viene fuori una sfida molto tattica e combattuta, ma a spezzare l’equilibrio ci ha pensato il difensore Francesco Massa a metà ripresa sempre di testa come nella partita col Palermo. Peccato solo che nel finale i sanniti abbiano riportato il punteggio in parità (clicca qui per articolo), ma il secondo posto a quattro giornate dal termine è abbastanza al sicuro. TESTONE!!!

Marco Lepore

Marco Lepore

Laureato in Economia Aziendale presso l'Università Federico II dal 2005, ho intrapreso questo percorso da 06/2015. Il principio a cui mi ispiro è: "stay hungry, stay foolish".

View all posts by Marco Lepore →