Napoli Femminile – Mister Marino: “Buono lo spirito di reazione, ma non basta”

Giuseppe Marino, Coach del Napoli Femminile: "Lo spirito di reazione non basta"
   

Giuseppe Marino, Coach del Napoli Femminile: “Lo spirito di reazione non basta”.

Come riportato da Calciofemminileitaliano.it: Tre settimane per resettare e ripartire, avrà modo e tempo il tecnico Giuseppe Marino per studiare a dovere le contromosse in vista della sfida con l’Inter di Regina Baresi, figlia di Giuseppe e nipote di Franco. L’avvio in serie A non è stato quello auspicato. Operazione non semplice assemblare la nuova intelaiatura.

“La squadra ha proposto un buon calcio contro il Sassuolo, con coraggio e personalità. Senza difensori di ruolo, eravamo rimaneggiati. Abbiamo dovuto preparare un’altra partita con tre sostituzioni imposte. Primo tempo sotto controllo. Abbiamo pagato un errore di inesperienza. Il terzo gol un gesto tecnico di Bugeja, che però non ha tagliato le gambe, vista la reazione delle azzurre. I tanti pali frutto del nostro demerito più che da addebitare alla sfortuna”.

Dopo tre giornate il club del presidente Lello Carlino deve ancora sbloccare la casella dello 0 in classifica. “Stiamo cercando di far rendere le calciatrici al meglio, collocandole nella posizione loro più congeniale», osserva il coach partenopeo. Alla vigilia del torneo prevedibili le difficoltà della nuova categoria. «Bisogna lavorare a testa bassa e crescere, capire i nostri limiti. Bisogna lottare per ogni singolo punto e soffrire fino all’ultima giornata, per cogliere la salvezza. Dobbiamo migliorare nel palleggio e arriveranno i risultati sperati». Impossibile nascondere il rammarico.

Esterno sinistro ed ex di giornata Elisabetta Oliviero dice la sua. «Perdere e ricevere elogi fa male, perché alla fine quel che conta è la classifica e noi dobbiamo lavorare durante questa sosta per risalire in fretta», conclude il difensore classe 1997.

PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI CLICCA QUI

Coronavirus, il bollettino del 7 settembre – I numeri in Italia ed in Campania

Napoli, la cessione di Kalidou Koulibaly sbloccherebbe tre nomi in entrata: Boga, Veretout e Sokrati

CONTENUTI EXTRA FIRST RADIO WEB

Zangrillo: il quadro clinico di Berlusconi migliora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *