Cahill:”Sarri? Ossessionato dalla tattica, con lui è iniziata male”

Le parole sull’ex tecnico del Chelsea

Gary Cahill, ex difensore del Chelsea, ha rilasciato un’intervista al Daily Mail enlla quale ha parlato del rapporto conflittuale avuto con Maurizio Sarri. Ecco quanto dichiarato: “Sarri era concentrato sulla tattica, forse troppo, e io mi sono perso tutta quella parte perché reduce dal Mondiale. La questione è iniziata con il piede sbagliato e a metà stagione qualsiasi tipo di rapporto ci fosse era andato. E non ci sarebbe mai stato modo di recuperarlo. È difficile avere rispetto per alcune delle cose che ha fatto. Ma ho molto rispetto per il club e per i calciatori. Da giocatore importante, da capitano, avrei potuto mandare tutto all’aria, ma non è così che si fa. È stato semplice? No. È stata sicuramente una delle cose mentalmente più difficili da affrontare, anche perché è durata tantissimo. Senti un desiderio che brucia dentro di te, che dice ‘dammi cinque partite e la maglia non me la togli più’. È un tipo di arroganza che devi avere. Il problema è che Sarri quelle cinque partite non me le ha mai date“.

Sarri

PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI CLICCA QUI

Maksimovic, a fine mergenza ci sarà la firma del rinnovo

Crisanti, virologo:”Coronavirus? Guanti e mascherine anche in casa”

Coronavirus, il bollettino delle 18 – Cala il numero dei morti

Koulibaly celebra l’anniversario della dipendenza del Senegal: “Auguri e forza Africa!”

Maria Sharapova a sorpresa: “Questo è il mio numero, scrivetemi”

  Cosa fare per salvare il calcio italiano. AIC arroccata, plauso alla Lega Serie A

Coronavirus, la Spagna supera l’Italia per numero di contagi

Messaggio di cordoglio della SSC Napoli per la scomparsa di Vendrame

Sanzioni in arrivo – In due giorni 15mila violazioni

Coronavirus – Esodo al Sud per Pasqua, si intensificano i controlli

Assemblea di Lega – Ferrero provoca ADL: “Pagali per intero”

Prot. Civile, Borrelli:”Fase due? La data è il 13 Aprile”

CONTENUTI EXTRA

Coronavirus: poliziotto morto era nella scorta del premier

A Norcia “viene meno la speranza”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *