Pubblicato il: 13 Gennaio 2020 alle 5:14 pm

Calcio italiano nella bufera per il VAR. Napoli – Perugia ed altro su Radio Punto Nuovo

var

Chiariello: Calcio italiano di nuovo nella bufera per il VAR. Non si può falsare un campionato, con decisioni così clamorosamente sbagliate. Inter-Atalanta è stata una partita scandalosa

A ‘Punto Nuovo Sport Show’, trasmissione  in onda su Radio Punto Nuovo, sono intervenuti vari opinionisti e giornalisti per parlare del Napoli, del Var, i Irrati e di Napoli Perugia, gara di Coppa Italia.

Questi i loro interventi riportati da ForzAzzurri.Net:

Chiariello: “VAR falsa un campionato con decisioni clamorosamente sbagliate. Onestà intellettuale, dove sei?”
Umberto Chiariello, giornalista, con il suo EditoNuovo: “Calcio italiano di nuovo nella bufera per il VAR: non si può falsare un campionato, con decisioni così clamorosamente sbagliate. Inter-Atalanta è stata una partita scandalosa, se fossi tifoso dell’Atalanta mi sentirei peggio che dopo il tifoso del Napoli dopo aver visto Orsato in Inter-Juventus, quello che ha fatto Irrati è scandaloso.

Var? Hanno messo la tecnologia per aiutare gli arbitri, poi ne hanno ridotto l’uso. Lautaro Martinez da terra trattiene la caviglia di Toloj che sta per calciare, Rocchi non può vederlo per una mischia di 10 persone in area e la VAR non chiama l’arbitro. Come fai a non vederlo con tutti i replay che ci sono? C’è un particolare: in quel caso si realizza un dogso: in quel caso il giocatore non contende il pallone, ma è una chiara intenzione di impedire un’azione gol reale, è rosso diretto. Conte chiede aiuti e dimentica quello che succede in campo: ah, onestà intellettuale, dove sei?!”.

Marelli: “Irrati sta passando una stagione strana, settima prossima riposerà. ”
Luca Marelli, ex arbitro: “Non credo Ospina verrà messo da parte, gli errori capitano. Irrati sta passando una stagione un po’ strana, in questo caso ha avuto fretta di far riprendere il gioco. Sarebbe dovuto essere più sereno nel vedere la situazione, pecca un po’ di superficialità.

Irrati sono tre anni che non si ferma neppure d’estate, avrebbe bisogno di riposarsi: la testa è fondamentale per arbitrare, se non si ha la testa sgombra non si fa del bene. Non lo riconosco, è una brutta annata, inutile nasconderlo. Orsato non sta benissimo fisicamente, ha qualche problemino e si vede nella corsa, ma sta andando forte.

Quello di Irrati è un dogso non genuino, così dice il regolamento. Immobile-Ospina? Non è fallo, ognuno sostiene ciò che vuole. Pochissimi gli errori del match, ma ci può stare. Penso che Irrati resterà fermo settimana prossima, ma non è una punizione: è una questione di testa. Roma-Juventus? Ridicolo discutere il rigore su Dybala, anche quello su Alex Sandro era nettissimo, ho letto spiegazioni assurde”.

Scala: “Rino deve risollevare la squadra, mi auguro lo faccia quanto prima”
Nevio Scala, allenatore: “Quando ero a Reggio Calabria sono stato fortunato per gli uomini che avevo adatti alla mia idea di gioco e così anche a Parma. Alla base di un rapporto con i propri giocatori, c’è la fiducia: non va sottovalutata.

Io sono sempre stato un amico dei miei giocatori, dividevamo i nostri problemi. Quello che è stato a Reggio Calabria e Parma è proprio questo: il risultato di un ambiente, un rapporto tra me, società e giocatori invidiabile. Non eravamo una squadra più forte degli altri, e ne eravamo consapevoli, ma il rapporto che avevamo ci hanno permesso di fare grandi cose. Sono stato a Coverciano, inviato in Danimarca per 10 giorni di stage, un allenatore mi suggerì di fare un po’ di scarico post partita: lo analizzammo con i medici, facendo una biopsia del muscolo e ottenemmo buoni risultati.

La cosa più difficile era convincere i calciatori a farlo, ma pian piano quando si sono resi conto che 15 minuti di corsetta portava buoni risultati e l’ho fatto ovunque. Novellino? Era un giocatore di grandissimo temperamento, quello che tutti gli allenatori avrebbero voluto. Napoli-Perugia? Mi auguro che Rino, che ha qualche difficoltà, riesca quanto prima a risolvere i mali della squadra. Domenica con la Lazio il Napoli ha pagato l’ingenuità del portiere, ma l’ho vista molto più organizzata”.

Novellino: “Napoli-Perugia? Non sarà facile, azzurri che hanno bisogno di entusiasmo, ma Serse Cosmi ha esperienza”
Walter Novellino, allenatore: “Perugia? Bellissima esperienza. Oggi è una squadra che può puntare a fare bene, penso arriverà ai playoff. Non sarà una partita facile col Napoli, perché hanno bisogno di entusiasmo, qualcosa che gli permetta di uscire da questo tunnel.

Sicuramente il Perugia non va sottovalutato, preso sottogamba, perché Serse Cosmi ha esperienza. Nessuno mette in dubbio la qualità del Napoli e dei giocatori, ma forse non ci sono con la testa. Con Ancelotti qualcosa non è andato nel verso giusto, ma sicuramente le colpe sono da dividere.

Il Napoli ha le qualità, queste ultime tre partite con Rino sono emerse delle ingenuità, ma un successo domani riporterebbe entusiasmo, anche i giocatori hanno bisogno di sentirti dentro ad un progetto. Credo sia importante ritrovarsi psicologicamente, vale per tutti”.

Taglialatela: “Meret errore tecnico, Ospina errore di testa: non capisco il fatto di partire dal portiere”
Pino Taglialatela, ex Napoli: “A livello di percentuale dei rigori parati, sono il primo, circa il 43%. Ho parato 12 rigori su 27, di cui 3, nel 90-91, li ho subiti perché ancora inesperto.

Il calcio moderno noi portieri dell’epoca, non avremmo trovato grossi spazi, era un’impostazione totalmente diversa oggi si riparte solo da dietro, cosa che a me non piace. Ogni volta che danno una palla indietro al portiere, io tremo, proprio non lo capisco. Ospina non ha potuto liberamente calciare, Immobile si è allargato col braccio ed il portiere è andato a terra: per me è stato ostacolato.

Quello di Meret fu un errore tecnico, è fortissimo, è un grande talento, ma non so se è colpa degli allenamenti, sta troppo basso sulle gambe dunque fare un movimento particolare per alzare il pallone. Quello di Ospina con i piedi, non è un errore tecnico, ma mentale. Sono gli allenatori che cercano questa giocata. Se sbaglia Reina che è il top, è concesso sbagliare anche agli altri”.

Zoff: “Errore di Ospina? L’1% di rischio, non va corso”
Dino Zoff, allenatore: “Il portiere deve avere le mani buone, poi certamente può giocare coi piedi, ma è un di più. Bisogna sapere le squadre che possono partire dalla retroguardia: Barcellona, Juventus, altre rischiano molto.

Rischio troppo alto che si addossa al portiere? Certo, il portiere non deve inventare niente. Gattuso chiede di giocarla non di rischiare. Un portiere la gioca se ha la quasi certezza di fare una cosa regolare. L’1% di rischio, non va corso. Nuova regola sul rinvia? Non cambia niente, si allunga il campo. VAR? In certe circostanze è determinante.

Quando entra in conflitti di falli/non falli bisogna tener conto che è una macchina che non sa l’intensità di una spinta, l’arbitro deve avere la determinazione di rivederlo”.

Chiariello: “Il Napoli contro la Lazio mi dà ottimismo: battiamo Perugia, Fiorentina e la Juve al San Paolo non passerà  ”
Umberto Chiariello, giornalista, con il suo EditoNapoli: “Non sarò mai uno di quelli che giudica in base ai risultati. Faccio delle analisi, giuste o sbagliate che siano, lo determina il tempo: uno giudica in base allo scenario che si ha davanti agli occhi.

In tempi non sospetti dissi che il Napoli sarebbe finito dall’altra parte del tabellino perché senza identità di gioco, senz’anima e per ricomporre i pezzi ci sarebbe voluto troppo tempo, con un calendario sfavorevole.

Oggi vedo una luce in fondo al tunnel, sia per il rientro degli infortunati, sia per i nuovi innesti che colmano delle lacune. Ma soprattutto perché Rino Gattuso, che non è un grande tecnico, ha fatto una scelta in contro tendenza: ha rischiato, ma a Roma ho visto segnali molto importanti. Ho rivisto il Napoli, con le sue lacune, questo mi dà ottimismo: battiamo Perugia, Fiorentina e la Juve al San Paolo non passerà”.

PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI CLICCA QUI

Tifosi azzurri contro Gattuso sui social – FOTO

Napoli, Gattuso: “La colpa è mia, io chiedo il passaggio al portiere. Dobbiamo continuare su quest

strada”

Lazio, Inzaghi: “Non abbiamo sottovalutato il Napoli, nel secondo tempo hanno fatto meglio. E’ una grandissima squadra”

Lazio-Napoli, 1-0: Ospina inguaia gli azzurri

Napoli, coperta corta in difesa. Manca un centrale di sinistra

Calciomercato Napoli

Calciomercato Napoli – Llorente potrebbe ritornare in Premier League

Napoli, Immobile fu a un passo: il motivo del mancato trasferimento

Calciomercato Napoli, Pedullà: “Su Tonelli si è inserita la Spal, prevedo altre sorprese”

Calciomercato Napoli, si blocca la trattativa per Tonelli alla Sampdoria: le ultime

Ti potrebbe interessare anche:

Gb: Regina convoca ‘vertice di famiglia’

Big History: previsioni nere per il decennio che inizia

Aborto spontaneo per Christina Perri: “Sono triste, ma non ho alcuna vergogna”

 

 

Avatar

Vincenzo Vitiello

Giornalista --- Vice Direttore

View all posts by Vincenzo Vitiello →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *