Martino:”San Paolo? I catalani resteranno sorpresi”

Un passaggio anche su Messi

Carmine Martino è intervenuto in diretta ai microfoni di Radio Goal, analizzando la sfida che aspetta gli azzurri contro il Barcellona. Ecco le sue parole:

“Sarà la prima volta che nominerò il nome di Messi in radiocronaca. È un vero evento. Il pensiero per questa sera va a Maradona. Pensavo fosse una questione solo napoletana e invece no, il marchio sportivo più famoso di Spagna apre con il titolo Messi a casa di Maradona. Stasera il San Paolo ruggirà e sono sicuro che anche i catalani rimarranno sbalorditi. Mi aspetto un gran tifo e l’urlo ‘The Champions’ sarà più forte delle altre volte. Questo tifo può creare una situazione particolare anche contro chi è abituato a giocare nella giungla. Se ci fosse anche un coro per Diego non sarebbe male, per ricordare a Messi che quella è la casa di Maradona. Niente paura e tanta concentrazione. La squadra deve evitare sbandamenti, evitando di lasciare spazi a Messi e ai suoi compagni, se il Napoli riuscisse a fare questo lavoro si potrebbe essere ottimisti. Gli attaccanti del Napoli, con la loro velocità, possono fare la differenza. Mertens credo sarà titolare perché lo si è visto anche con il Liverpool, può dare filo da torcere alla difesa blaugrana. La difesa del Barcellona non mi sembra imbattibile quest’anno. A centrocampo vedrei bene Allan, ma quello al 100%, queste sono le sue partite. Gattuso sta dimostrando di voler puntare su un certo numero di giocatori per trovare la giusta condizione e l’affiatamento. Rimane solo il punto interrogativo Allan. Il momento del Barcellona è particolare e si sono resi conto un po’ tutti di questa crisi, per questo tutta la dirigenza spagnola è giunta a Napoli per la partita, questo non è un caso. Si tratta di una partita particolare e delicata. Penso che il Barcellona punterà su Vidal, con il rombo a centrocampo, con Griezmann e Messi in attacco. Vidal agirebbe da falso nueve, questo potrebbe creare problemi alla difesa partenopea. È una partita semplice dal punto di vista tattico ma non bisogna lasciare nulla al caso. Non si possono concedere neanche tre centimetri a Messi. Il Napoli in Champions ha dimostrato di essere una grande perché ha battuto il Liverpool ed ha pareggiato ad Anfield. Questa è una chiara dimostrazione che il Napoli può essere competitivo contro questi campioni. Il Napoli spera nell’impresa ed ha tutte le carte in regola per mettere in difficoltà Messi e compagni”.

PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI CLICCA QUI

Delusione per una piccola tifosa, niente foto con Messi

Sandro Ruotolo:”Il sarrismo esisterà per sempre. Feltri? Ho chiesto di radiarlo”.

Il Barça dovrà sudarsela al San Paolo. Ecco perchè il Napoli ha già vinto!

Calciomercato – Mertens, resta calda la pista Inter per giugno

L’ex arbitro Russo: “Brych è uno che concede tanti rigori, gli attaccanti del Napoli devono puntare i difensori avversari”

VIDEO – Messi nel tempio di Maradona: splendida clip della SSC Napoli!

CONTENUTI EXTRA

Coronavirus in Italia, come ci possiamo difendere

Coronavirus, non correte al pronto soccorso

Il primario del sacco: “Così si è diffuso il virus in Italia”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *