Ridimensionamento dei fatturati anche per successiva stagione. De Laurentiis lungimirante

De Laurentiis
   

Ciabattini: come cambierà il calcio? Non è difficile prevedere un pesante ridimensionamento dei fatturati, non solo per questa stagione, ma anche quella successiva. A fronte di ciò, bisogna ragionare su una riduzione degli stipendi, altrimenti il sistema rischia di essere al collasso

A ‘Punto Nuovo Sport Show’, trasmissione in onda su Radio Punto Nuovo, sono intervenuti vari giornalisti ed opinionisti per parlare degli effetti del coronavirus sul  calcio e di altro.

Questi i loro interventi riportati da ForzAzzurri.Net:

Ciabattini: “Non è difficile prevedere un pesante ridimensionamento dei fatturati, non solo per questa stagione, ma anche quella successiva”

Paolo Ciabattini, economista ed esperto di finanza sportiva: “Sospensione stipendi? C’è una norma del codice civile che in caso di eventi di causa maggiore dà la possibilità ai club di sospendere il pagamento: non avere esborsi dal punto di vista finanziario, ma non significa che il costo non risulti nel conto economico. Dal punto di vista etico potrebbe considerarsi un atto dovuto, in realtà non è così scontato.

Ad oggi sono soltanto due i club che hanno ufficializzato la riduzione degli stipendi, la Juventus da Marzo a Giugno. Il Barcellona ha comunicato la riduzione del 70% da Marzo a Giugno. Ieri sera c’è stato il comunicato dell’AIC dichiaratasi disponibile a considerare la possibilità di ridurre gli stipendi. Sembrano cifre clamorose, la Juventus ha registrato 260 milioni nel primo trimestre, comprendendo diritti TV, sponsorizzazioni, merchandising e voci minori, come il botteghino. Se la stagione non riparte non si guadagna, i soldi degli abbonamenti dovranno essere restituiti.

Come cambierà il calcio? Non è difficile prevedere un pesante ridimensionamento dei fatturati, non solo per questa stagione, ma anche quella successiva. A fronte di ciò, bisogna ragionare su una riduzione degli stipendi, altrimenti il sistema rischia di essere al collasso. Una società come la Juventus dal punto di vista economico potrebbe avere gravi riscontri, non è questa la strada giusta per uscirne.

Quando i costi sono molto superiori del fatturato e bisogna ricorrere alle plusvalenze, può succedere che il trend cambi e le cose vadano male. La politica del Napoli mi piace, mi piace il fatto che i costi non debbano superare i ricavi, mi piace che abbiano sbagliato di rado gli acquisti, il contenimento dei costi del personale rispetto ai quali De Laurentiis è stato molto attento.

Non c’era bisogno del Coronavirus per capire che Percassi, Lotito e De Laurentiis sono eccezionali. Probabilmente essere a capo di Juve, Roma, Inter e Milan vuol dire avere impegni maggiori, con obbligo di vincere, sono realtà diverse ma tanto di cappello ai tre presidenti. La Juventus ha una questione non facile, ma la gestione fino all’acquisto di Higuain è stata impeccabile, sono stati i primi rispetto a tutto, sono nel benchmark europeo”.

Chiariello: “Un fondo per tutti, ma che non si vada a fondo tutti”

Umberto Chiariello, giornalista, con il suo EditoNuovo: “Cantava il Perigeo nei ruggenti anni ’70 “Abbiamo tutti un blues da piangere”. Oggi il calcio in tutte le sue componenti canta “Abbiamo tutti un fondo da piangere”.

Ma cos’è un fondo? Un fondo salva calcio chiede la Lega al Governo, un fondo salva stipendi chiede l’AIC alla Lega ed al Governo, un fondo salva dilettanti. I calciatori dicono “Siamo pronti a fare la nostra parte”.

Quando, come e dove? Dovete rinunciare agli stipendi, salvo che non si torni in campo perché avete già percepito stipendi che vi bastano ed avanzano per 3 anni. Dovete salvaguardare tutti coloro che col calcio vivono di stipendio normale, avete il dovere morale di dare un segnale alla Nazione. Un fondo per tutti, ma che non si vada a fondo tutti”.

De Paola: “Non sopporto chi proclama teoremi, chi avrebbe mai interesse nell’annullare il campionato?”

Paolo De Paola, giornalista: “Non giriamo attorno alle cose, Diaconale è un tifoso che vuole vedere la sua squadra concludere il percorso perché sta facendo benissimo. E’ dietro di un punto alla Juventus e in qualche modo vede incresparsi il futuro per una possibile rimonta.

Non voglio essere cinico, ma sentire certe cose vuol dire questo. Vedo una situazione che, se si dovesse rimettere in piedi, ben venga, ma ci sono vari segnali: parole di Prandelli bellissime, ci deve essere un distacco tra il lutto e la ripresa, i lutti ci sono ancora, intravediamo la fine del tunnel, non sappiamo quando la raggiungeremo. Non possono prevalere interessi da tifosi, capisco forse quelli economici un po’ di più.

Capisco il ruolo che uno ha, ma poi diventa propaganda. Non ragionerei come lui per farlo per forze e che se non si fa per forza, allora ci sono secondi fini. A chi può far interesse non concludere la stagione, dalla Juventus in giù? Evidentemente è solo una questione di salute, di quarantena, di malattia, penso sia questo. Non è una domanda che va posta a Cellino o Cairo, va posta a Diaconale che pone il problema, non ce la faccio più con quelli che proclamano teoremi”.

Schira: “Contatti tra PSG e agente Koulibaly. Per Milik situazione diversa…”

Nicolò Schira, esperto di mercato: “L’agente di Koulibaly ha avuto un incontro il dirigente del PSG interessato anche a Pjanic. A Napoli guadagna 6 milioni netti, ne andrebbe a guadagnare circa 10 milioni in Francia.

Bisognerà però capire le ripercussioni del virus, ma dal punto di vista tecnico c’è grande gradimento da parte del club che vede anche in uscita Thiago Silva. I contatti, partiti tempo fa, continuano anche se più lentamente per vie telefoniche. Milik è un discorso diverso, siamo ancora un po’ nell’aria dei sondaggi, l’arrivo di Petagna – se funzionerà da pedina per il mercato o meno – il rinnovo di Mertens, mettono il polacco verso l’uscita dal club di De Laurentiis. Non è un mistero che il Napoli ha sondato il terreno per Jovic e non è un mistero che Milik non ha parlato col club di rinnovo.

I calciatori polacchi sono molto attenzionato dal calcio tedesco, lo Shalke 04 potrebbe essere la destinazione. Il Tottenham cerca una punta, ma bisogna capire se resterà o meno Kane, se dovesse restare cercheranno un suo supporto. Sulle voci spagnole non ho conferme”.

Chiariello: “De Laurentiis lungimirante, diamo ad Aurelio quel che è di Aurelio”

Umberto Chiariello, giornalista, con il suo EditoNapoli: “Ci voleva il Coronavirus per far capire quanto sia stata oculata la politica di De Luarentiis a tale punto che la Gazzetta titola un’intera pagina alla società. Sono stati fatti già i primi acquisti, Demme, Lobotka, Politano, Rrhamani e Petagna, spendendo 90 milioni. Sappiamo che andranno via Koulibaly, Allan e probabilmente Milik e Hysaj.

Il Napoli anche con il ribasso del valore della rosa avrà la possibilità di reggere l’urto della stagione senza Champions e del Coronavirus e questo per la politica delle “formichine” del “pappone”  De Laurentiis, per chi vuole offenderlo, che è invece stato molto lungimirante. Diamo ad Aurelio, quel che è di Aurelio”.

De Laurentiis

PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI CLICCA QUI

Diaconale: ”Lazio e Napoli hanno interesse nel portare a termine il campionato”

Gabbiadini: “Sto bene, ho ripreso ad allenarmi: aiuto l’ospedale di Genova”

Covid-19 Napoli, Montuori annuncia: “L’avvocato Tuccillo è in coma! Preghiamo”

Calciomercato Napoli, Milan e Atletico Madrid su Milik: possibile scambio con i Colchoneros

UFFICIALE – La UEFA, convoca una riunione! Il comunicato

Napoli su Mario Gotze: il giocatore lascerà il Dortmund a parametro zero

Messi sui propri canali social: “Sì alla decurtazione: aiuteremo i dipendenti del club”

Napoli, pronto il rinnovo di Gattuso: cifre e dettagli

Il Napoli fa smart working: dieta dei 5 pasti ed esercizi via Skype

Gattuso al suo capitano del mondiale in Germania: “Tu si ‘nu bastardo”

Milik bella iniziativa: il suo ristorante in Polonia cucina per i medici in prima linea

Calciomercato Napoli, via Meret: costa 60 milioni

Chiariello, Napoli attivo sul mercato: “Via Ghoulam e Malcuit, probabile arrivo Faraoni”

Chiariello: ”Una finestra di mercato di 4 mesi per salvare il calcio! Ma scherziamo?

CONTENUTI EXTRA

5mila braccialetti detenuti domiciliari

Ospedale da campo Marina a supporto Jesi

Vincenzo Vitiello

Giornalista --- Vice Direttore

View all posts by Vincenzo Vitiello →

Installa la Web App di ForzAzzurri

Installa
×