Pubblicato il: 21 Febbraio 2020 alle 5:00 pm

Napoli, Meret se la gioca con ter Stegen. Scambio Petagna – Belotti?

BELOTTI

Bonfrisco: Belotti? Come sportivo lo vedo ben messo nel Napoli, con un tale trasporto emotivo, quest’annata Belotti sta facendo molta fatica come tutta la squadra. Cairo ha fatto benissimo a smentire, ma la persona che mi ha dato la notizia è molto attendibile, lo scopriremo solo vivendo

A ‘Punto Nuovo Sport Show’, trasmissione  in onda su Radio Punto Nuovo, sono intervenuti vari opinionisti e  giornalisti per parlare del Napoli oltre ad altri argomenti.

Questi i loro interventi riportati da ForzAzzurri.Net

Orsi: “Meret se la gioca con ter Stegen, ma ognuno fa le proprie valutazioni”

Nando Orsi, allenatore: “Meret se la gioca con ter Stegen, poi ognuno fa le proprie valutazioni. E’ sicuramente un diritto dell’allenatore scegliere il proprio portiere, ma per i miei gusti preferisco lui ad Ospina. All’allenatore piace il suo modo di giocare, con le mani e con i piedi, forse anche per l’esperienza. Brescia-Napoli? È difficile, hanno giocatori di qualità e che si muovono molto. È una squadra che non tiene 90′, ma resta difficile da battere. Il Napoli ha preso più consapevolezza, ce la può fare a vincere, ma facendo una partita attenta e senza sbavature”.

Chiariello: “Miracolo Dea? Non si parla più di miracolo quando si mischiano organizzazione, conoscenze e talento”

Umberto Chiariello, giornalista, con il suo EditoNuovo: “E’ sulla bocca di tutti il miracolo della Dea. Quando ci sono conoscenze ed organizzazione, investimenti, non si può più parlare di miracolo. L’Atalanta è un esempio da seguire, ma non è il target del Napoli, è da seguire per la capacità di fare calcio con i conti a posto. L’Atalanta è quella con il fatturato più basso negli ottavi di finale di Champions League, meno della metà di tutte le altre eppure non ci mette molto a dare quattro palloni al Valencia. I soldi nel calcio sono quasi tutto, a volte con organizzazione, intuizione e talento, si va oltre al denaro e si ottiene che i Davide battono i Golia”.

Marelli: “Nicchi riparla della divisione della C.A.N.  soltanto prima delle elezioni. Gravina non lo capisco, va dove tira il vento”

Luca Marelli, ex arbitro: “La divisione della C.A.N. A dalla C.A.N. B è stata decisa nel 2009, poco prima Nicchi aveva negato di dividerla, ad inizio 2010 ci fu la comunicazione. Sono dieci anni che sostengo che questa divisione avrebbe potuto creare problemi e si sta verificando. Strano che Nicchi si svegli proprio adesso, sono passati 10 anni, perché non l’ha fatto due anni fa? Perché quest’anno che ci sono le elezioni? Facendo una commissione unica, decine di sezioni troveranno centinaia di promozioni tra arbitri, assistenti e osservatori, dunque ci saranno tutte le sezioni che avranno almeno una persona nella massima competizione. Nicchi non mi è simpatico, non lo apprezzo come presidente, ma politicamente è davvero bravissimo: bisogna essere onesti. A me non interessa di attaccare una persona, ciò che va messo in discussione sono altri particolari: dopo 11 anni è normale cambiare, se dovesse essere rieletto si arriverebbero a 15 anni e questo non va bene. Gravina non lo capisco. Ad agosto dell’anno scorso aveva detto chiaramente che Nicchi si sarebbe dovuto far da parte, adesso ha aperto a Nicchi l’autostrada per la rielezione. Ho la sensazione che lui vada un po’ dove tira il vento. Mancanza di arbitri italiani ai Mondiali? Sì, è vero. Il problema sono i presidenti di sezione”.

Magrin: “In Champions tifo per le italiane, però per l’Atalanta sarebbe storico incontrare il Barça”

Magrin, ex Atalanta: “La domanda era se vogliamo incontrare una squadra italiana od un’altra, ma quando capiterà più che l’Atalanta giocherà in Champions? Sia la Juventus che il Napoli li incontriamo in campionato, Barcellona, Real Madrid e Liverpool resterebbero nella storia. Quante possibilità ha il Napoli? Io seguo il Napoli, mi piace, ho dei vicini di casa che sono di Napoli. Mi auguro che il Napoli passi il turno, sarebbe bellissimo, ma il  Barcellona ha un altro modo di giocatore, nonostante le difficoltà. Remuntada Valencia? Andiamo lì con tre gol in più, ma il Valencia ci ha comunque creato problemi in fase difensiva. Anche se l’Atalanta verrà eliminata, gli sportivi atalantini sono già entusiasti. Napoli o Barcellona? Guardo il gioco delle altre squadre perché sono un tecnico. Mi auguro che il Napoli abbia la possibilità di vincere, tiferò per il Napoli, perché è una squadra italiana. Quando ai miei tempi Maradona toccava palla, era un boato in ogni caso. Spesso gli dicevo che è un fenomeno”.

Casaglia: “Brescia-Napoli: l’analisi tattica dell’anticipo di Serie A”

Alessandro Casaglia, match analyst: “Brescia e Napoli hanno due moduli diversi. A Brescia ci sono due giocatori a supporto di un unico centrale, in fase di non possesso hanno due assetti differenti. Lozano ha un adattamento più complicato al campionato italiano rispetto ad Elmas. Ciò che può garantire il macedone è differente da ciò che potrebbe fornire Lozano”.

Bonfrisco: “Belotti potrebbe arrivare con uno scambio per Petagna”

Angelo Bonfrisco, ex arbitro: “Parlando di Napoli, ad un certo punto mi è arrivato un messaggio da un amico professionista per dirmi chi sarà il numero 9 l’anno prossimo: Belotti? Come sportivo lo vedo ben messo nel Napoli, con un tale trasporto emotivo, quest’annata Belotti sta facendo molta fatica come tutta la squadra. Cairo ha fatto benissimo a smentire, ma la persona che mi ha dato la notizia è molto attendibile: lo scopriremo solo vivendo. Ci sono due opportunità: girare Petagna al Torino + soldi oppure l’acquisto secco, la cifra si aggira intorno ai 50 milioni di euro. Sono curioso di sapere come andrà a finire. Favorevole al quarto mandato di Nicchi? No, sono per il ricambio. Andare sempre al VAR? Compete al protocollo, che modificherei. Così com’è improntato ora, crea problemi”.

Pederzoli: “Brescia-Napoli vuol dire tanto per me, troppi ricordi e tanti amici in campo”

Mauro Pederzoli, ex direttore sportivo Brescia: “Brescia-Napoli? Tanti amici in campo, tanti ricordi, partita da seguire con tanto interesse. Gattuso? È un personaggio ed un giocatore straordinario. Empatia, spontaneità sono i punti chiave del suo carisma. Era facile pronosticargli un avvenire come allenatore, farà bene al Napoli. Diego Lopez? È stato il mio capitano. Grazie al suo imporsi è arrivato dov’è. Baggio nel 2000 a Brescia? Storia incredibile. C’era un rapporto speciale tra Roberto e Mazzone e Cesare, suo uomo di fiducia. Sapevamo avesse voglia di giocare ancora e si riuscì a chiudere l’accordo. Il Brescia è in una situazione complicata, la salvezza potrebbe essere un’impresa, non sarà semplice ottenere i tre punti stasera di fronte ad una squadra di altissimo livello”.

Chiariello: “Ieri mi sono scagliato contro i tifosotti, non i tifosi critici, ovvero i tifosi/poco accorti o meno edotti: quelli ignoranti”

Umberto Chiariello, giornalista, con il suo EditoNapoli: “Mi scrivono “Mi è sinceramente dispiaciuto che anche lei si sia accodato al gioco al massacro di una piazza che, sulla figura di De Laurentiis, si sta spaccando sempre di più” non è così. Ieri mi sono scagliato contro i tifosotti, non i tifosi critici, ovvero i tifosi/poco accorti o meno edotti: quelli ignoranti. Quelli che non capiscono nulla di gestione aziendale, di come si gestisce un club moderno, non si rendono conto che è cambiato tutto. Oggi per colpa loro, spesso e volentieri, le presidenze non possono operare liberamente. Se il Napoli avesse venduto Koulibaly e Allan l’estate scorsa perché vogliono andare altrove, perché è giusto monetizzarli, succede di tutto: a Bergamo questo non accade. Il Napoli ha altre esigenze, fa parte di quelle squadre che sono i punti d’approdo per i grandi calciatori. Mi sono scagliato contro tutti quelli che gridano al Pappone quando non sono intelligenti a tal punto da capire che ha delle capacità enormi così come limiti enormi. Qualcuno può essere d’accordo, qualcun’altro no, ma è comunque rispettabile. Ciò che non è rispettabile è l’ignoranza del tifoso”.

Meret

PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI CLICCA QUI

Fedele su Gattuso:”Cambio modulo sbagliato, Demme non doveva uscire”

Modugno:”Il calcio del Napoli più efficace in trasferta”

Calciomercato – Napoli, l’idea Jeremie Boga è concreta

Gattuso:”Dobbiamo arrivare ai 40 punti. Mertens? Fenomeno”

Ultim’ora – Mertens e Napoli, c’è la volontà di rinnovare

Mario Giuffredi: “Hysaj tornerà presto in campo, Ancelotti lo stava massacrando”

Gattuso? Se vincesse la Coppa Italia si creerebbero i presupposti per una carriera alla Inzaghi

Iezzo: ”Gattuso? Forse è la prima volta che un allenatore dice in pubblico quello che pensa”

Allan escluso dalla trasferta di Cagliari: Alvino svela un retroscena!

Benevento, Vigorito: “Non potrei rifiutare una collaborazione con il Napoli. Ci ispiriamo al modello Atalanta”

 

Avatar

Vincenzo Vitiello

Giornalista --- Vice Direttore

View all posts by Vincenzo Vitiello →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *